Caso Pozzolo, nuovi importanti dettagli: le ultime

Caso Emanuele Pozzolo, emergono nuovi importanti dettagli in merito alla vicenda che si è verificata nella notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio di quest’anno: le ultime 

Emergono nuovi dettagli importanti per quanto riguarda la vicenda che vede come protagonista Emanuele Pozzolo. Ovvero il deputato di Fratelli d’Italia (poi sospeso dal partito) che ha “festeggiato” il nuovo anno sparando con una pistola. Il colpo ha preso la gamba di un operaio, Luca Campana, che successivamente lo ha querelato. Il tutto avvenne in una abitazione di Rosazza. Presente anche il sottosegretario alla Giustizia, Andrea Delmastro. Solamente che, quest’ultimo, non era presente quando si è verificato il tutto.

Emergono nuovi dettagli in merito
Caso Emanuele Pozzolo, ci sono novità (Ansa Foto) Notizie.com

A quanto pare solamente tre persone avevano assistito al momento dello sparo partito proprio dal deputato. In quel momento, alla festa, erano presenti in 27 dei 35 inizialmente preseti al veglione di Capodanno. Anche se, a dire il vero, tutti erano impegnati a risistemare i locali prima di andare via. Presenti anche i bambini che, fortunatamente, al momento dello sparo erano presenti in un’altra stanza a giocare.

Caso Pozzolo, importanti nuovi dettagli: gli ultimi aggiornamenti

Sulle tre persone che avevano visto Pozzolo non sono emerse alcune discrepanze nelle loro versioni. Tutti, infatti, si sono trovati d’accordo nell’affermare che il colpo di pistola è partito proprio quando l’arma si trovava in mano al politico. Anche se, allo stesso tempo, Pozzolo aveva annunciato di non aver mai utilizzato la pistola e, di conseguenza, aver fatto partire il colpo.

Emergono nuovi dettagli in merito
Caso Emanuele Pozzolo, ci sono novità (Ansa Foto) Notizie.com

Solamente la persona rimasta ferita (l’elettricista Campana), il suocero, Pablito Morello caposcorta di Andrea Delmastro, e la figlia di Morello, moglie del ferito hanno riferito esattamente il contrario. Tra questi, però, ha detto di aver visto il deputato estrarre l’arma da parte di Pozzolo. A quanto pare proprio il consigliere comunale Mauro Zani.

Ovvero che Pozzolo avrebbe estratto l’arma per mostrarla e di essersi allontanato. Probabilmente per paura o altro. Queste sono state le ultime dichiarazioni emerse: “Era allegro, ho girato alla larga“. Gli altri presenti, invece, hanno annunciato di essere impegnati a sistemare le tavolate dove si era consumato il cenone.

Altre persone, infine, si trovavano in cucina. Come annunciati in precedenza c’era anche chi non era presente all’accaduto. Come Andrea Delmastro che era uscito per portare alcuni piatti avanzati all’interno della sua auto. Insieme a lui presente anche l’uomo della scorta.

 

Impostazioni privacy