Nando Orsi a Mou: “Ma che rigore moderno, è antico, solo che con tv diventa moderno…”

L’ex giocatore e allenatore della Lazio, ora opinionista Sky, a Notizie.com bacchetta Mourinho e anche un po’ Mauro: “Quei falli c’erano anche quando giocavo io, ma nessuno li vedeva, ed erano comunque falli ora sono chiari, diciamo così…”

Non ci volevo credere quando ho sentito Mourinho parlare di rigore moderno, ma che davvero l’ha detto? Ho pensato lì per lì…”. Ad essere sorpreso, anche un pizzico arrabbiato e amareggiato nel commentare quella frase del tecnico portoghese in riferimento al fallo di Huijse su Castellanos in area è Fernando Orsi, ex portiere di Lazio e Roma, ex allenatore della Lazio e dell’Inter, ora opinionista Sky che a Notizie.com spiega: “Dire che quel rigore è moderno, il fallo di Huijsen su Castellanos, è assurdo, quello è un rigore antico solo che diventa moderno perché adesso c’è la tv e il Var, solo per quello perché anche quando giocavo io e giocava pure Massimo Mauro (ex giocatore e opinionista Mediaset che in diretta tv con Mourinho ha detto che era esagerato come rigore ndr), quelli erano falli ma non li vedeva nessuno. Ed erano falli sia in area che a centrocampo, non scherziamo, tanto è vero che anche Orsato, uno che lascia abitualmente giocare, quando è andato al Var si è reso conto e l’ha dato subito. Ma per favore, non giochiamo su queste cose, il calcio è semplice, soprattutto quando ci stanno situazioni del genere“.

La provocazione
Il tecnico della Roma José Mourinho in collegamento con Mediaset (X-Notizie.com)

Archiviato il rigore, sul quale non c’è granché da dire e da aggiungere, Fernando Orsi parla anche della partita e di come l’ha vista: “In campo c’è stata una sola squadra, la Lazio che ha meritato di vincere perché, quanto meno, ha fatto di più di quello che ha fatto vedere la Roma che ha tirato in porta credo verso la fine della partita. Derby meritato, non ci sono dubbi né discussione, al di là del rigore, ma anche la prestazione è stata buona soprattutto nel secondo tempo. Rui Patricio ha fatto una gran parata su Vecino, ma anche altre“.

“Però bravo Mandas, giovane ma ha fatto due parate nello stessa azione niente male”

La sorpresa
Il giovane portiere della Lazio Mandas che ha debuttato al derby per l’assenza di Provedel (Ansa Notizie.com)

Non solo derby. O meglio dentro la stracittadina ha brillato anche Mandas, un giovane portiere greco che ha debuttato con la Lazio nella partita più difficile, mostrando anche sangue freddo in un momento decisivo. E Fernando Orsi, ex portiere e preparatore di portieri, non poteva esimersi dal dire la sua a Notizie.com su questo ragazzo che ha fatto un’ottima figura: “Non che sia stato impegnato, ma in una partita del genere, difficile e complicata di suo, essere inoperoso per ottantasette minuti e fare quel tipo di parata (tiro di Belotti in area ndr), è stato difficile. Anzi è stata meglio la seconda perché si è ripreso, la prima d’istinto, la seconda ancora meglio e più bella. Davvero in gamba, bravo e complimenti, non era facile

Impostazioni privacy