Scandalo in Inter-Verona c’è fallo di Bastoni sull’azione del gol, protesta la Juve [VIDEO]

Oltre il novantesimo il difensore nerazzurro da una vistosa gomitata a Duda che cade in terra ma l’arbitro non ha visto. Sogliano dg gialloblù: “Una vergogna, a voi non frega nulla…”

Un episodio grave. Che sta scatenando l’ira del Verona, ma soprattutto della Juventus e dei suoi tifosi che con la squadra di Inzaghi si stanno giocando il primo posto in classifica. Nell’azione della rete di Frattesi, che poi è quella che decide Inter-Verona, al 93′ coi nerazzurri all’assalto della porta veronese, Duda cade a terra nella propria area, e le immagini televisive fanno vedere chiaramente che il nerazzurro Bastoni rifila una gomitata al veronese lontano dal pallone.

Il fallo
La gomitata di Bastoni a Duda durante Inter-Verona (screenshot notizie.com)

Sulla prosecuzione dell’azione, e pochi istanti dopo, proprio Bastoni (che doveva essere espulso e quindi non esserci) prende la traversa, poi sulla respinta errata di Montipò su tiro di Barella è arrivato il tap in vincente di Frattesi. E’ la rete del successo, ma non ci doveva essere. E il Var? Dove era? La Juve protesta e ha ragione nel farlo.

Sogliano: “Assurdo quello che è successo, è un vergogna e mancanza di rispetto…”

 

Chi non accetta quanto è accaduto sul campo, e non potrebbe essere altrimenti, è il Verona. A parlare viene soltanto il direttore sportivo Sean Sogliano che non si dà pace per quanto è successo e prova a contenersi in conferenza stampa: “Mi dispiace non parlare di calcio, ma sono deluso dall’episodio del 2-1 dell’Inter. Non sono un moralista, il Verona viene tutti gli anni e perde a San Siro, l’Inter è una grande squadra e le auguro di vincere il campionato. Però oggi c’è stata una grande mancanza di rispetto nei nostri confronti: errori ne facciamo tutti, li fanno gli arbitri, i giocatori, gli allenatori, i giornalisti, i dirigenti. È assurdo quanto successo oggi, perché se parliamo di VAR non è concepibile non annullare un gol per una gomitata su un nostro giocatore. A voi magari non frega nulla e io non voglio fare il piagnisteo, ma questa è una mancanza di rispetto clamorosa per una città, per i tifosi, per noi che ci facciamo un mazzo così tutti i giorni. Sono veramente deluso, mi dispiace per i toni ma non capisco di cosa stiamo parlando: io non ho mai fatto un’intervista a parlare di VAR, perché mi fido, ma oggi è successa una cosa vergognosa”.

 

Impostazioni privacy