Regionali 2024, prime frizioni la Lega blocca Fdi: si portano gli uscenti

Mancano ancora molti mesi alle elezioni delle regioni, ma le parole di Meloni hanno attivato Crippa del Carroccio

Prime piccole discussioni sui candidati alle Regioni. Era nell’aria, era prevedibile, soprattutto dopo le parole in conferenza stampa di Giorgia Meloni che aveva avanzato la candidatura di Paolo Truzzo, sindaco di Cagliari e di Fratelli d’Italia, come candidato alla Presidenza della Sardegna. Una cosa che ha fatto sobbalzare la Lega che da mesi non fa che portava avanti l’attuale governatore della Sardegna, ovvero Solinas. E avvisa Andrea Crippa, il vice-segretario della Lega che ad affaritaliani.it spiega il suo punto di vista: “Noi facciamo tesoro delle parole di ieri di Giorgia Meloni nella sua ottima conferenza stampa. Il Centrodestra è un valore e l’unico modo per vincere è riconfermare i candidati che hanno governato bene per cinque anni. Tutti i partiti del Centrodestra sono stati rappresentati nelle giunte regionali e se ci fossero stati problemi li avrebbero sollevati, ma non lo hanno fatto“.

La polemica
Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni (Ansa Notizie.com)

Il vice-segretario della Lega, lo dice con serenità, ma fino a un certo punto anche perché pochi si aspettavano una presa di posizione così netta da parte di Fratelli d’Italia sul candidato, ossia l’attuale sindaco di Cagliari. Per ora è solo una piccola frizione, poi più avanti si vedrà se sarà iul caso di confermare la candidatura di Truzzo oppure tirare i remi in barca e vedere come sistemare le altre pratiche in altre Regioni, anche perché in ballo c’era il presidente uscente della Lega Christian Solinas.

“Siamo per la continuità, vedremo se altri si prendono la responsabilità di rompere”

Il leader
Andrea Crippa il vice-segretario della Lega (Ansa Notizie.com)

Fare buon viso a cattivo gioco e vedere quello che succede più avanti. Nel frattempo, questa uscita di Meloni, potrebbe anticipare le trattative su questo candidato e anche su altri in altre Regioni. Per adesso c’è una sorta di armistizio col vapore, bisognerà vedere se fuoriesce di più nelle prossime settimane o svanisce. “Prima delle Europee – dice il vicesegretario della Lega Crippa -. Prima inizia la campagna elettorale e meglio è, l’obiettivo è vincere uniti. Noi siamo per la continuità, vedremo se altri si prendono la responsabilità di rompere e cercare alternative. La Lega segue le parole di Meloni in conferenza stampa: l’unità del Centrodestra è un valore.

Impostazioni privacy