Meloni ribadisce: “Non mi faccio ricattare”. E poi svela di puntare a un record

Lunga conferenza stampa da parte di Giorgia Meloni in questi primi giorni del 2024. Diversi i temi toccati e il sogno di stabilire un record.

Il tanto atteso appuntamento di Giorgia Meloni con la stampa non ha deluso (almeno per parte dei giornalisti) le attese. Il premier, come scritto da La Repubblica, ha affrontato tutti i temi e lanciato dei chiari messaggi a maggioranza e opposizione.

Meloni conferenza La Repubblica
Meloni ribadisce di non essere ricattabile – Notizie.com – © Ansa

Qualcuno in questo Paese ha pensato di poter dare le carte – ha detto il presidente del Consiglio – ma io non ho paura e non sono assolutamente ricattabile. Preferisco 1000 volte andare a casa. Hanno a che fare con la persona sbagliata. Ci sono quelli che pensano ce possono indirizzare le scelte, ma con me non funziona“.

“Pronta a votare il bis di Ursula”

Meloni conferenza La Repubblica
Meloni apre all’Ursula-bis – Notizie.com – © Ansa

Giorgia Meloni non ha chiuso le porte ad un Ursula bis anche se non farà parte di una maggioranza con la sinistra. “Lo ha fatto anche il Pis polacco nel 2019 – ha spiegato il presidente del Consiglio – ma non sarei disposto a fare un governo stabile in Parlamento con la sinistra. Con i tedeschi di Afd ci sono distante insormontabili, a partire dal rapporto con la Russia. Rispetto al qual Le Pen fa invece un ragionamento più interessante“.

E sulla possibilità di vedere Draghi come presidente della Commissione: “E’ impossibile parlarne oggi. E comunque l’ex premier ha dichiarato di non essere assolutamente disponibile. Sono due elementi da prendere in considerazione“.

Il premier punta al record

Meloni conferenza La Repubblica
Meloni ha come obiettivo un record – Notizie.com – © Ansa

Il premier guarda con molta fiducia al futuro e in questa conferenza stampa ha svelato di puntare ad un record: “Potrei essere il Presidente più longevo, facendo gli scongiuri“.

E sulla nuova legge elettorale ha aggiunto: “Sono favorevole per il ritorno delle presenze“. Un passaggio anche sulle parole della Mennuni sull’aspirazione di una donna di diventare mamma. “Non so se è la parola giusta, ma io tra il ruolo di presidente e mia figlia scegliere sempre Ginevra. Il problema vero è che non dobbiamo arrivare a questa decisione“, ha detto il presidente del Consiglio.

Impostazioni privacy