Conferenza Meloni, Bechis: “Noiosetta”. Fusani: “Ha dato risposte generiche e parziali verità” [VIDEO]

Franco Bechis e Claudia Fusani in esclusiva ai nostri microfoni commentano la conferenza stampa del presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

44 domande alla ricerca di un titolo. Potremmo sintetizzare così, i 180 minuti di conferenza stampa tra il premier Meloni e i giornalisti. “La prima dell’anno…. Non era mai accaduto. Noiosetta“. E’ il giudizio del noto giornalista Franco Bechis che si è divertito a commentare con noi il fatto politico del giorno. Ai nostri microfoni anche la giornalista de Il Riformista Claudia Fusani, che non ha gradito la formula della conferenza “Ci fa passare per dei rincoglioniti…“.

Bechis e Fusani esclusiva conferenza stampa Meloni
Franco Bechis e Claudia Fusani in esclusiva ai nostri microfoni – Notizie.com

Franco Bechis, ci sono titolo rispetto a quello che potevamo immaginare sarebbe stato detto che sono venuti fuori?

Il titolo lo avevamo tutti ed era qualcosa sul caso delle cento pistole. Ha risposto quello che ci si immaginava. Sul caso Verdini pochino. Io a dir la verità avevo rinunciato la domanda perché ero finito ultimo dopo il sorteggio. Nessuno ha chiesto niente sulla sanità“.

Fusani: “Io parlerei della conferenza stampa del nulla”

Bechis e Fusani esclusiva conferenza stampa Meloni
Il pensiero di Claudia Fusani sulla conferenza stampa del premier – Notizie.com

Ai nostri microfoni anche Claudia Fusani: “Io sono molto scontenta di questa conferenza stampa. La formula non prevede la possibilità di fare repliche. Lei non solo non ha risposto, in alcuni casi ha dato risposte generiche e in altri ha detto una parziale verità. Le risposte sui casi del giorno (Anas e Pozzolo ndr) sono arrivate, ma non erano la priorità. Per me è importante sapere dove questo Paese troverà i fondi il prossimo anno per confermare le misure appena prese e per farne altre”.

Dove si trovano queste risorse? Lei mi ha detto che è ancora troppo presto – aggiunge Claudia Fusani – un presidente del Consiglio che risponde così non si rende davvero conto. Non a caso la manovra si spalma su tre anni. Il premier deve sapere dove prenderà quei soldi. Non mi può dire taglierò la spesa. Addirittura sulla sua candidatura prende tempo. Io parlerei della conferenza stampa del nulla“.

Intervista a cura della nostra inviata Luigia Luciani

Impostazioni privacy