Cina, ennesimo avvertimento ad USA e Filippine: “Continuano con le provocazioni…”

Dalla Cina un nuovo avvertimento nei confronti sia degli USA che delle Filippine: “Stanno continuando con le loro provocazioni”. Gli ultimi aggiornamenti a riguardo 

Il rapporto tra Cina e gli Stati Uniti D’America non è affatto dei migliori. D’altronde questo non è mica una novità. Gli ultimi aggiornamenti che, in qualche modo, vedono come protagonisti i due Paesi sono importanti ed allo stesso tempo preoccupanti. Proprio dal Paese asiatico, infatti, è arrivato l’ennesimo avvertimento nei confronti sia degli USA ma anche delle Filippine. Il motivo di questa nuova sfuriata? Le continue provocazioni che arrivano dal Mar Cinese meridionale.

USA e Filippine avvisate
Provocazioni nel Mar Cinese Meridionale, la nuova accusa della Cina (Ansa Foto) Notizie.com

Insomma, la Cina ha condannato le azioni, giudicate appunto provocatorie, da parte degli americani e delle Filippine per quello che hanno compiuto proprio negli ultimi giorni. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali pare che un gruppo di portaerei americana, guidato dalla USS Carl Vinson, abbia condotto delle esercitazioni con la Marina filippina. Dichiarazioni pesanti quelle che sono arrivate direttamente dal ministero degli Esteri asiatico.

Cina, messaggio chiaro ad USA e Filippine: “Provocazioni nel Mar cinese del Sud”

Dito puntato contro, quindi, nei confronti di Manila e Washington. Gli stessi che, secondo quanto riferito dal portavoce del ministero degli Esteri cinese, Wang Wenbin, hanno condotto delle “attività militari provocatorie nel Mar Cinese Meridionale con l’intenzione di
ostentare la loro potenza militare“. Fino a questo momento, però, non è arrivata ancora nessuna replica dagli USA.

USA e Filippine avvisate
Il numero uno della Cina, Xi Jinping (Ansa Foto) Notizie.com

Lo stesso portavoce asiatico ha concluso dicendo: “Queste azioni risultano dannose sia per quanto riguarda la gestione sia per il controllo della situazione marittima. Senza dimenticare anche le loro relative controversie“. Pochi giorni fa il presidente delle Filippine, Ferdinand Marcos Jr, si era rivolto a Washington espandendo l’impronta militare degli Stati Uniti nel paese attraverso il Trattato di mutua difesa del 1951 e un patto chiamato EDCA. Nel caso in cui la situazione dovesse continuare a degenerare lo scontro tra la Cina e gli USA sarebbe inevitabile.

Impostazioni privacy