Dramma Parsi, colto da malore: condizioni gravissime

Dramma Vittorio Emanuele Parsi, il noto politologo è stato colto da un improvviso malore nelle ultime ore: le sue condizioni sono gravissime 

Le ultime notizie che arrivano e che riguardano le condizioni di Vittorio Emanuele Parsi non sono affatto delle migliori. Il politologo e professore ordinario di ‘Relazioni internazionali‘ dell’università ‘Cattolica’ di Milano è stato colto da malore nelle ultime ore. Secondo quanto riportato da alcune fonti vicine pare che il docente sia stato ricoverato ed operato d’urgenza al cuore in quel di Treviso. A quanto pare il professionista si sarebbe sentito male nella serata di mercoledì, ma solamente nelle ultime ore la notizia è stata resa nota.

Il politologo colto da malore
Vittorio Emanuele Parsi (Ansa Foto) Notizie.com

Il 62, nel momento in cui si è sentito poco bene, si trovava a Cortina d’Ampezzo. Visto che le sue condizioni peggioravano con il passare del tempo è stato optato il trasferimento nella città trevigiana. Subito è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Adesso si trova in terapia intensiva. Come annunciato in precedenza, però, le sue condizioni sono molto gravi e la sua prognosi resta riservata.

Vittorio Emanuele Parsi colto da malore, condizioni gravissime

Sale la preoccupazione e l’ansia in merito alle condizioni di salute del professore. Dopo aver accusato un forte dolore al petto è stato portato all’ospedale ‘Codivilla’ per cercare di capire quali fossero il suo reale stato di salute. I medici, successivamente, avevano capito che si trattava di qualcosa di molto grave. Prima il trasferimento a Belluno e poi a Treviso. A quanto pare sembra che Parsi abbia avuto problemi cardiovascolari.

Il politologo colto da malore
Vittorio Emanuele Parsi (Ansa Foto) Notizie.com

Si trovava a Cortina in primis per godersi un periodo di relax, ma anche per presentare il suo nuovo libro “Madre Patria. Un’idea per una nazione di orfani“. Nel corso della sua carriera ha collaborato anche con importanti testate giornalistiche italiane come ‘La Stampa‘, ‘Avvenire‘, ‘Il Sole 24 Ore‘ ed anche editoralista (per un lungo periodo di tempo) per il ‘Messaggero‘.

Impostazioni privacy