Femminicidi, i casi del 2023: da Scialdone a Cecchettin, vittime di un amore malato

Femminicidi, i casi del 2023: da Martina Scialdone fino ad arrivare a Giulia Cecchettin: vittime di un amore malato 

Vittime di un amore che in realtà non lo è mai stato. Un amore malato, fatto di possessività ed altro, fino a trovare la morte. Il numero dei femminicidi non cessa purtroppo a fermarsi. Nemmeno quest’anno. Un 2023 che sta per giungere al termine e che ha segnato un altro dato allarmante. Sono 118 le donne che hanno perso la vita: accoltellate, uccise a colpi di pistola ed addirittura date alle fiamme. Proprio come se nulla fosse. Tra queste 96 di loro in ambito familiare. Ad annunciarlo il Viminale che ha diramato la nota di quest’anno.

I femminicidi del 2023
Femminicidio 2023 (Ansa Foto) Notizie.com

Un numero altissimo, ma in calo rispetto allo scorso anno (127). Quello che ha scosso maggiormente l’opinione pubblica non può che essere la vicenda di Giulia Cecchettin, la studentessa di Vigonovo uccisa a 22 anni dal suo ex fidanzato che non accettava la fine della loro relazione. Colpita da più di 20 coltellate e poi lasciata morire dissanguata. Un delitto che non è passato inosservato e che ha raccolto in centinaia di piazze moltissime persone che si sono riunite per dire “basta” a tutto questo.

L’ultimo caso riguarda quello di Vanessa Ballan, anni 24, uccisa con otto coltellate al torace. Era incinta di otto settimane. I funerali si svolgeranno nella giornata di domani, venerdì 29 dicembre, in quel di Castelfranco Veneto.

Femminicidi 2023, numeri impressionanti: da Giulia fino a Vanessa

Come annunciato in precedenza sono tantissimi i casi di femminicidio che si sono verificati quest’anno. La prima vittima dell’anno è stata Giulia Donato, 23 anni, uccisa dal fidanzato, Andrea Incorvaia, guardia giurata di 32 anni nel quartiere Pontedecimo a Genova. Successivamente il killer rivolge l’arma contro se stesso e si toglie la vita. Il 13 gennaio Martina Scialdone, anni 34, uccisa a colpi di pistola da Costantino Bonaiuti, un uomo di 61 anni con cui ha una relazione. Il tutto è accaduto all’esterno di un ristorante a Roma.

I femminicidi del 2023
Giulia Cecchettin (Ansa Foto) Notizie.com

A 16 anni viene uccisa Jessica Malaj, a Torremaggiore (Foggia), fa da scudo alla madre aggredita dal padre. Poi il caso di Giulia Tramontano, 29 anni, incinta di sette mesi, uccisa a fine maggio con 37 coltellate da Alessandro Impagnatiello. Di conseguenza l’infermiera Rossella Nappini, 52 anni, uccisa con diverse coltellate. Marisa Leo, 39 anni, uccisa a Marsala (6 settembre) dall’ex compagno Angelo Reina. Anna Elisa Fontana, 48 anni, data alle fiamme dal compagno Onofrio Bronzolino.

Il 14 ottobre a Cerreto d’Esi (Ancona) Concetta Marruocco, ammazzata dal marito Franco Panariello con 39 coltellate. Annalisa D’Auria, 32 anni, uccisa dal marito Agostino Annunziata a Rivoli (Torino). Giulia Cecchettin, trovata morta in un canalone tra il bacino idrico e Piancavallo. Il killer, Filippo Turetta, si era dato alla fuga ma dopo una settimana venne rintracciato ed arrestato in Germania. L’ultimo femminicidio quello, appunto, di Vanessa Ballan, 26 anni, uccisa a coltellate sulla porta di casa a Riese Pio X (Treviso).

Impostazioni privacy