Pronto soccorso chiuso dopo Covid, neonata ha crisi respiratoria: nulla da fare

Il Pronto Soccorso è rimasto chiuso dopo il Covid, neonata ha crisi respiratoria: purtroppo per lei non c’è stato nulla da fare 

Da poco aveva compiuto tre mesi. Purtroppo la sua vita è terminata. Troppo, troppo presto. Una scandalosa vicenda quella che arriva direttamente dalla provincia di Napoli. Una neonata, di tre mesi, ha perso la vita dopo essere stata colpita da una crisi respiratoria che non le ha lasciato alcuno scampo. Il tutto è accaduto durante le festività natalizie. Il papà, dopo essersi accorto che la figlia non stava bene, l’ha portata subito all’ospedale di Boscotrecase.

Polemica in provincia di Napoli
Pronto soccorso chiuso dopo Covid (Ansa Foto) Notizie.com

Purtroppo, però, il pronto soccorso del nosocomio in questione è chiuso da più di tre anni. Secondo quanto riportato dal quotidiano ‘Il Mattino‘ l’ospedale non ha più riaperto dopo l’emergenza Covid. Segno del fatto che la piccola è stata respinta e dirottata verso un altro nosocomio, quello di Castellammare di Stabia. Una volta arrivata, però, il suo cuore ha smesso di battere per sempre. Il personale medico ha tentato, il tutto e per tutto, per salvarle la vita. Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Respinta da pronto soccorso, neonata di tre mesi muore

Nel frattempo la Procura di Torre Annunziata ha deciso di aprire una inchiesta. Il tutto è accaduto precisamente poco prima dell’ora di pranzo di sabato 23 dicembre. Il padre della piccola ha prima chiamato il 118, tanto da scendere in strada con la figlia in braccio aspettando l’arrivo dell’ambulanza. La piccola iniziava già a respirare a fatica. Visto che l’ambulanza stava impiegando molto tempo ad arrivare un passante si è offerto volontario ad accompagnare l’uomo in ospedale.

Polemica in provincia di Napoli
Pronto soccorso chiuso dopo Covid (Ansa Foto) Notizie.com

Quello più vicino, ovvero Boscotrecase. Come annunciato in precedenza, però, sono stati mandati indietro visto che il pronto soccorso non c’era e dovevano andare a quello di Castellammare. Una volta giunti all’ospedale San Leonardo, però, era oramai troppo tardi. I magistrati vogliono vederci chiaro e capire se è stato fatto davvero tutto il possibile oppure se la piccola poteva salvarsi. L’inchiesta procede ed è contro ignoti. Il papà ha esposto una denuncia nella caserma dei carabinieri.

Questi ultimi hanno acquisito la cartella clinica ed ascoltato i primi testimoni oltre al personale medico. A quanto parte la neonata era affetta da una bronchiolite. Anche l’Asl Napoli 3 Sud ha voluto esprimere le proprie condoglianze nei confronti della famiglia colpita da questo grave lutto.

 

 

Impostazioni privacy