L’arbitro Orsato e la proposta dall’Arabia: la decisione

Il direttore di gara ha ricevuto una proposta da mille e una notte dalla Saudi League, una di quelle che capitano una volta nella vita

Una notizia che ha del clamoroso e che ha lasciato perplesse tante persone. Il mondo del calcio e soprattutto quello degli arbitri che non si capacitano di cosa sta succedendo. Già perché Daniele Orsato, il fischietto di Schio più famoso d’Italia, sta per lasciare la serie A per volare negli Emirati Arabi a fare il suo lavoro, non più per la federazione italiana, ma per la Saudi League. Aveva già diretto alcune partite di quel campionato, ma è talmente piaciuto per la sua autorità ed esperienza con i giocatori e sul campo da stregare i padroni del petrolio.

L'arbitro
Il direttore di gara della Serie A Daniele Orsato verso l’Arabia (Ansa Notizie.com)

A riportarlo per prima è stato il quotidiano Tuttosport, grazie a un retroscena che ha rivelato l’ex arbitro e amico di Orsato, Calvarese che avrebbe raccontato di una clamorosa proposta ricevuta dal direttore di gara di Schio. Ma la notizia non ha fatto altro che montare ora dopo ora. Una di quelle offerte che sono difficili da rifiutare e non prendere in considerazione. L‘Arabia Saudita, quindi è seriamente intenzionata a fare una corte sfrenata all’arbitro più bravo e preparato che c’è in Italia.

Dagli Emirati una proposta indecente che supera il mezzo milione all’anno

La decisione
Un arbitro italiano che ammonisce un giocatore (Ansa Notizie.com)

Il fischietto del campionato italiani della federazione arbitrale di Schio sta seriamente valutando la proposta che gli è arrivata già qualche settimana fa, sia come arbitro di campo nell’immediato che come figura dirigenziale a partire dal prossimo anno. Già perché gli arabi non fanno niente al caso, vogliono Daniele Orsato per formare gli arbitri arabi del futuro, anche perché un campionato che si rispetti oltre ad avere giocatori forti e allenatori di livello, deve anche avere arbitri all’altezza della situazione.

E per fare questo, i padroni del petrolio non badano a spese. Da non sottovalutare che un ottimo arbitro in Italia tra premi e varie presenze accumulate durante la stagione sportiva riesce ad arrivare a circa 180-200 mila euro all’anno, e parliamo dei più bravi. Ecco a Orsato pare sia arrivata una proposta per quattro anni a circa 600-700 mila euro a stagione, il triplo di quanto prende in Italia. E com può rifiutare? L’Aia ha paura di perderlo e ha il timore che se Orsato dirà di sì, con lui andranno anche altri anche perché sono stati avvicinati pure altri direttori di gara. Orsato pare che abbia già deciso di accettare,. ma si saprà a breve, anche perché la Saudi League lo vuole subito.

Impostazioni privacy