Viminale ai Prefetti: “Rischio terrorismo durante le feste”

Una circolare è stata inviata a tutte le Prefetture e il consiglio è quello di vigilare proprio in considerazione del “delicato contesto politico internazionale”

Un’allerta bella e buona alla quale è giusto prestazione attenzione. Secondo il Viminale c’è l'”elevato il rischio di azioni di natura terroristica”, quindi è giusto vigilare in tantissime città dove ci saranno i festeggiamenti del Natale e di Capodanno, considerato che ci saranno tantissime persone che saranno in giro e affolleranno piazze e locali di ogni genere.

L'allarme
Un mercatino di Natale dove ci sono tante persone e potrebbe essere considerato un obiettivo sensibile (Ansa Notizie.com)

Secondo il Viminale, che ha inviato una circolare dettagliata a tutte le Prefetture d’Italia, le feste di Capodanno ma anche i mercatini di Natale “rappresentano eventi da attenzionare con particolare riguardo” per tutelare al meglio l’ordine e la sicurezza pubblica. Il documento è stato inviato a tutti i prefetti dal Dipartimento della Pubblica sicurezza ed è una segnalazione importante e ufficiale che alza l’allerta sulle festività a causa, soprattutto per quello che sta accadendo in Medio Oriente. Non solo. Il Dipartimento di Sicurezza Pubblica ha specificato che “i prefetti vengono invitati a pianificare “per tempo” idonei dispositivi di sicurezza, “soprattutto in relazione agli eventi organizzati in luoghi pubblici e presso tutti quei siti ove tradizionalmente, anche in assenza di specifiche iniziative, si registrano, con l’approssimarsi della mezzanotte, alte concentrazioni di persone”. Non solo. L’indicazione è anche di adoperarsi per prevedere misure idonee in modo che si creino  “situazioni di eccessivo assembramento”, anche facendo ricorso a specifici servizi di vigilanza dall’alto per la “tempestiva rilevazione e conseguente gestione di eventuali criticità”.

Impostazioni privacy