Sospetto femminicidio, trovata morta una turista

Sul corpo della povera donna sono state identificate diverse ferite da corpo contundente: fermato il marito che in caserma dice: “Volevamo morire insieme, ma io non ce l’ho fatta”

Ennesima tragedia. Ennesimo femminicidio. Ma più passano le ore, più si sta delineando una situazione particolare. A La Spezia è stata trovata morta una turista il cui nome era Rossella Cominotti, aveva 53 anni ed è stata trovata morta nella sua stanza in albergo. Il corpo è stato trovato dal personale dell’albergo mentre faceva le pulizie della stanza. E’ stato subito avvisata la polizia, tanto che dopo pochi minuti sul posto sono arrivati anche i carabinieri e il medico legale. Sul caso c’è il massimo riserbo, ma dalle prime indiscrezioni pare che il medico legale abbia trovato sul corpo della povera donna diverse ferite provocato con un’arma da taglio.

La vittima
Rossella Cominotti è stata trovata morta in una stanza di albergo, sospetto femminicidio (Facebook Notizi.com)

E’ una situazione particolare e pare delicata, anche perché il marito che ha 57 anni, si chiama Alfredo Zenucchi era scomparso dalla scena e dalla zona, la polizia e i carabinieri hanno avviato le indagini e si sono messi subito alla ricerca del sospettato che è stato fermato dai carabinieri in Lunigiana. Zenucchi, il marito della donna uccisa in un albergo alla Spezia è stato portato in caserma, da quanto si apprende dalle forze dell’ordine. E lì davanti alle forze dell’ordine avrebbe dato una spiegazione di quello che è successo.

La povera turista era a La Spezia da una settimana in vacanza

L'omicidio
Una macchina dei carabinieri mentre fa accertamenti in un appartamnento (Ansa Notizie.com)

Volevamo morire insieme: il progetto era questo. Doveva essere un omicidio-suicidio, ma non sono riuscito a togliermi la vita“. A confessare queste parole scioccanti è stato nel corso dell’interrogatorio Alfredo Zenucchi, 57 anni, marito di Rossella Cominotti, 53 anni, la donna trovata morta in un albergo di Mattarana, nello spezzino. L’uomo, dopo essere stato bloccato, è stato interrogato e ora la procura ha emesso nei suoi confronti un decreto di fermo.

La povera Rossella Cominotti, la turista italiana rimasta uccisa, era a La Spezia da circa una settimana nell’albergo insieme al marito. Pare che i due fossero in vacanza da qualche giorno. Il marito, Alfredo Zenucchi, dopo quanto avvenuto alla povera moglie, si era allontanato con la sua auto, una C3 bianca. Nessuno l’ha notato, ma è andato via senza dire o fare nulla, è salito sulla macchina e si è diretto verso Nord. La coppia era di Cremona, il corpo della povera Rossella è stato trovato da una persona che lavorava nell’albergo ed è stata lei stessa che ha lanciato l’allarme.

Impostazioni privacy