Prima della Scala, non mancano le polemiche: poi il colpo di scena

Prima della Scala a Milano, non sono assolutamente mancate le polemiche: di conseguenza arriva il colpo di scena 

C’è grande attesa, questa sera giovedì 7 dicembre, per la prima della Scala di Milano. Anche se, a dire il vero, non sono mancate assolutamente le polemiche. A farle scatenare ci hanno pensato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala ed il presidente del Senato, Ignazio La Russa. La decisione degli esponenti del governo è quella di accomodarsi in platea e non nel palco reale. Proprio in quest’ultimo spetta un posto al primo cittadino del capoluogo lombardo. Per chi non lo sapesse, lo stesso Sala, è anche presidente della Scala.

Polemiche tra La Russa e Segre
Prima della Scala a Milano (Ansa Foto) Notizie.com

Per questioni strettamente politiche, però, pare che lo stesso sindaco stava per rinunciare. Fino a quando, nelle ultime ore, non è stato trovato l’accordo tra le due parti. Nel palco reale siedono le autorità che partecipano alla prima: dal capo dello Stato in giù. Quest’anno, però, non ci sarà Sergio Mattarella e nemmeno il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. Ci sarà, invece, lo stesso La Russa che avrebbe dovuto accomodarsi sul nel palco reale.

Prima della Scala di Milano, trovato accordo tra Sala e La Russa

Vicino a lui, però, non ci sarebbe stato il sindaco di Milano che aveva deciso di accomodarsi nella “fila d’onore”, ovvero dove si troverà la senatrice Liliana Segre. Una vera e propria polemica nata a poche ore dalla prima della Scala che non è passata affatto inosservata. Tanto è vero che Sala, dopo aver saputo della presenza di La Russa, ha commentato in questo modo: “Anche La Russa in platea? Troveremo una soluzione“.

Polemiche tra La Russa e Segre
Ignazio La Russa trova l’accordo con Giuseppe Sala (Ansa Foto) Notizie.com

Il numero uno del Senato, invece, ha spiegato che avrebbe avuto molto piacere nell’ospitare la Segre sul palco reale. Poi ha precisato: “Se dovesse rimanere in platea andrò in platea accanto alla senatrice a vita per essere coerente con questa mia idea. Ma secondo me il sindaco sta pensando, non è vero che abbia già deciso dove ci sediamo“. Fino a quando, nella serata di ieri, non è stato trovato l’accordo. Tutti siederanno nel palco reale. Al centro ci sarà la senatrice insieme alla figlia, ai due lati Sala e La Russa. Dietro di loro tutti i ministri.

Impostazioni privacy