Roma, Gautieri: “Mou è il top nella comunicazione, non ci si deve accontentare”

L’ex calciatore giallorosso ha parlato in esclusiva a Notizie.com: “Quarto posto? La squadra può puntare ancora più in alto. Brava la società a non mettere mai in discussione il proprio allenatore”

Bel gioco? No, ma ora non mancano i risultati. Agganciato il Napoli al quarto posto in classifica, l’obiettivo richiesto a gran voce in estate dalla società. La rimonta sul Sassuolo, altri 3 punti aggiunti, José Mourinho come al solito al centro dei complimenti e delle critiche, a seconda del punto d’osservazione. Chi lo osanna, chi ne contesta i modi e le dichiarazioni. Mou il migliore a livello di comunicazione, la Roma ora però non si deve accontentare: è il commento di Carmine Gautieri, ex calciatore giallorosso dal 1997 al 1999, in esclusiva a Notizie.com.

Carmine Gautieri José Mourinho
Carmine Gautieri ha commentato la Roma di José Mourinho a Notizie.com (Ansa Foto) – Notizie.com

Carmine Gautieri, la Roma un gradino alla volta sta scalando la classifica. 

“La Roma è una società forte, lo ha dimostrato anche nei momenti di difficoltà. E poi ha la fortuna di avere uno come Mourinho in panchina, sa gestire bene il gruppo e ogni situazione. Per me ha una grandissima rosa”.

Sta crescendo anche l’ottimismo dei tifosi, l’inizio non era stato semplice. Vedi dei progressi?

“Quando ti mancano tanti calciatori, soprattutto tutti insieme, è normale che qualcosa si perda. L’importante è riuscire a sopperire. E la Roma in questi momenti complicati ha dimostrato di essere forte. La società, poi, non ha mai messo in discussione Mourinho”.

Carmine Gautieri
Una foto di Carmine Gautieri durante Roma-Juventus (Ansa Foto)

Mourinho ha fatto parlare di sé prima e dopo la gara con il Sassuolo: sta tornando lo Special One di una volta o certe dichiarazioni per condizionare arbitro e avversari sarebbe meglio evitarle?

“Lui è il migliore in assoluto sotto l’aspetto della comunicazione. Però le partite non si vincono o perdono per le critiche ai giocatori o al direttore di gara. Mourinho è uno che a volte ha anche attaccato i suoi calciatori: lo può fare perché i giocatori lo accettano, sanno com’è fatto il loro allenatore. Ripeto, le partite non le vinci o le perdi perché Mourinho parla di qualcuno prima dell’inizio della sfida. Certo, ogni volta che parla fa clamore…”. 

José Mourinho
José Mourinho ha fatto discutere prima e dopo la partita con il Sassuolo (Ansa Foto) – Notizie.com

La Roma ora è quarta: dove può arrivare?

“Può anche fare di più del quarto posto, perché no? Deve puntare in alto. In due anni Mourinho ha vinto la Conference League ed è arrivato in finale di Europa League. Avessero dato quel rigore con il Siviglia, oggi si sarebbe parlato di altro. La Roma non si deve accontentare. Ci vuole grande continuità, le squadre sotto spingono tanto”.

Impostazioni privacy