Picchiata e sequestrata, momenti da incubo: arriva la polizia

Picchiata e sequestrata, momenti da incubo quelli che ha vissuto una donna: necessario l’intervento da parte della polizia che ha fatto scattare le manette

Momenti che sicuramente non potrà dimenticare così facilmente. D’altronde non potrebbe essere altrimenti visto che è stata picchiata e sequestrata per ore. Una terribile vicenda quella che arriva direttamente da Monza dove la vittima, una donna di 43 anni dello Sri Lanka, è stata liberata solamente all’intervento da parte della polizia. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali pare che a donna sia stata prima rapita, poi picchiata ed alla fine rinchiusa in un appartamento.

E' accaduto a Monza
Donna picchiata e sequestrata (Ansa Foto) Notizie.com

A compiere questo orribile atto sono stati tre suoi connazionali. Il tutto per un prestito di denaro che non è mai ritornato nelle loro tasche. Si tratta di due donne ed un uomo. Per loro sono scattate le inevitabili manette da parte delle forze dell’ordine. Le accuse nei loro confronti sono inevitabilmente gravi visto che si parla di sequestro di persona. Ad accorgersi che qualcosa non stesse andando per il verso giusto è stato fortunatamente un passante che, dopo averla vista in pericolo, ha immediatamente chiamato i soccorsi.

Monza, picchiata e sequestrata per soldi mai restituiti: tre arresti

Il passante in questione ha riferito agli agenti di aver visto una donna, legata mani e piedi. La stessa che chiedeva aiuto dal balcone di un appartamento al quinto piano di un palazzo. Un episodio che si è verificato la scorsa settimana, precisamente venerdì 1 dicembre. Solamente nelle ultime ore, però, è stata resa nota la notizia. Sul posto si sono presentati, oltre gli uomini della Squadra Mobile, anche quelli dei vigili del fuoco. Proprio grazie a questi ultimi sono riusciti a raggiungere la donna sul balcone.

E' accaduto a Monza
Polizia (Ansa Foto) Notizie.com

Una volta che si sono accertati delle sue condizioni di salute l’hanno fatta scendere e l’hanno messa in sicurezza. Successivamente è arrivata l’ambulanza: il personale medico l’ha sottoposta alle cure necessarie e poi è stata portata all’ospedale brianzolo in “codice giallo”. La sua prognosi è di almeno 10 giorni. La donna, di conseguenza, ha raccontato tuto alle forze dell’ordine di quello che ha subito. Picchiata, legata ad una sedia ed imbavagliata. Proprio come nei peggiori film drammatici e horror. Il tutto per dei soldi che non sono mai stati restituiti.

Impostazioni privacy