Sara Funaro candidata Pd a Firenze: “Ecco da dove inizia al mia campagna elettorale”

Il Pd ha scelto Sara Funaro per confermarsi a Firenze dopo Nardella. E il candidato sindaco in un’intervista a ‘La Repubblica’ svela parte del programma.

La scelta è caduta su Sara Funaro. Il Pd ha deciso di puntare su di lei alle prossime amministrative a Firenze. L’obiettivo è quello di mantenere una città ormai da tempo in mano ai dem. “Partiremo con la campagna elettorale dalle case popolari e dai commercianti – spiega il candidato sindaco – l’impresa e l’artigianato fanno parte del Dna della nostra città“.

Funaro intervista La Repubblica
Sara Funaro intervistata da ‘La Repubblica’- Notizie.com – © Ansa

Sull’edilizia residenziale popolare da anni non abbiamo un piano nazionale – dice ancora la Funaro – e intanto aumentano sfratti, povertà, bisogno di welfare. Il governo Meloni tace. In più si deve prestare attenzione alle case popolari di una città che da tempo si definisce di sinistra. Lì c’è la fascia più fragile della nostra società“.

“La sicurezza è un diritto di tutti”

Altro passaggio fondamentale nella campagna elettorale della Funaro è anche quello della sicurezza: “E’ un diritto di tutti. E’ un tema di giustizia sociale. Senza di questa patiscono i fragili. Bisogna mettere presidi sociali e culturali nelle città. Poi si deve fare la guerra alla tossico dipendenza e si devono aumentare le forze dell’ordine. La vigilanza privata non può essere la regola“.

Il candidato sindaco è pronto anche a continuare la sua battaglia per la nuova pista dell’aeroporto. “Io sono sempre stata d’accordo – spiega la Furnaro – e lo dico guardando la città con gli occhi dei cittadini che sono penalizzati da quella attuale“.

“Il Pd sta toccando temi importanti”

Funaro intervista La Repubblica
Sara Funaro sul futuro del Pd – Notizie.com – © Ansa

La Funaro parla anche del Pd: “Il partito che uno sceglie è la sua casa e qui trovo le fondamenta antifasciste e democratiche. Ogni tanto si possono cambiare arredi e colori, ma in questo momento credo che i dem stiano toccando temi importanti come lavoro, sanità e casa“.

Per quanto riguarda ad una possibile coalizione con Renzi, l’esponente democratica non ha dubbi: “Le porte sono aperte a tutti. Vogliamo l’alleanza più larga possibile. Il nemico da battere è la destra“.

Impostazioni privacy