Dramma in città, trovato un cadavere: c’è un fermo

Scoperta drammatica in una città italiana. I carabinieri hanno rivenuto il cadavere di un uomo in una cantina. Fermata una persona. Le ultime.

Le indagini dopo la scoperta di un cadavere in una cantina sono arrivate ad una svolta: i carabinieri, infatti, hanno fermato un uomo e l’accusa nei confronti di quest’ultimo è quella di omicidio premeditato e occultamento di cadavere. I punti da chiarire sono ancora diversi e gli inquirenti sono al lavoro per accertare meglio la dinamica dell’accaduto.

Cadavere cantina Torino un fermo
I carabinieri hanno fermato un uomo per omicidio – Notizie.com – © Ansa

Stando alle prime informazioni riportate da TgCom24, alla base di questo omicidio ci sarebbero dei motivi economici. Ma si tratta di un qualcosa che dovrà essere verificato nelle prossime ore. Di certo l’interrogatorio del fermato potrà chiarire meglio la dinamica di quanto successo e, soprattutto, il perché di questo omicidio.

La ricostruzione

Cadavere cantina Torino un fermo
L’omicidio è avvenuto al culmine di una lite – Notizie.com – © Ansa

La ricostruzione dell’omicidio è al vaglio degli inquirenti. Stando alle prime informazioni, lo scorso 30 agosto l’uomo, che abitava a Torino, aveva detto al fratello che non lo avrebbe raggiunto in Puglia perché aveva concluso in modo positivo una prova presso una ditta di pulizie. Da quel momento, però, le tracce del 58enne si erano perse e qualche giorno dopo i familiari avevano presentato una denuncia di scomparsa.

Le ricerche sono andate avanti fino alla scoperta del corpo in questa cantina. Il cadavere si trovava sotto ad alcune masserizie. Stando alle prime informazioni, l’uomo sarebbe stato ucciso a martellate.

La svolta nelle indagini

Cadavere cantina Torino un fermo
I carabinieri indagano per ricostruire meglio l’accaduto – Notizie.com – © Ansa

Le indagini si sono concentrate subito sulla vita privata dell’uomo e la svolta è arrivata tramite alcune telecamere di videosorveglianza. Alcuni filmati, infatti, avevano ripreso la vittima insieme ad un’altra persona, che poi si è rivelato essere l’assassino. Stando alle prime informazioni, i due si frequentavano e alla base dell’omicidio ci sarebbero stati dei motivi economici.

Ora sono in corso le indagini per cercare di ricostruire meglio la dinamica e capire il perché di un omicidio che ha scosso Torino e non solo. Di certo si tratta di una vicenda che ha ancora alcune cose da chiarire.

Impostazioni privacy