Cop28, Meloni: “No a cibi sintetici a poveri e naturali ai ricchi”

Cop28, direttamente dagli Emirati Arabi Uniti (precisamente da Dubai) arrivano le parole della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni

Pochi minuti fa è arrivato l’intervento da parte della premier, Giorgia Meloni. Quest’ultima si trova negli Emirati Arabi Uniti, precisamente a Dubai, per partecipare alla Cop28, dove sono riuniti tutti i leader mondiali. Quello di oggi è il panel dedicato ai sistemi alimentari. Queste sono alcune delle sue parole a riguardo: “Siamo impegnati anche nell’incolumità alimentare: la nostra sfida è non solo garantire alimenti per tutti ma assicurare alimenti sani per tutti“.

Il suo intervento alla Cop28
Le parole della premier Giorgia Meloni da Dubai (Ansa Foto) Notizie.com

Successivamente sulla produzione alimentare ha annunciato: “Non deve essere considerata come una sopravvivenza, ma come un mezzo per una vita sana. Crediamo che la ricerca sia essenziale, ma non per produrre determinati alimenti in laboratorio, magari andando verso un mondo in cui i ricchi possono mangiare alimenti naturali e ai poveri vanno quelli sintetici, con un impatto sulla salute che non possiamo prevedere, non è il mondo che voglio vedere“.

Cop28, Meloni: “Sicurezza alimentare priorità politica estera”

Sempre nel corso del suo intervento la premier ha ribadito il suo pensiero: “La sicurezza alimentare per tutti è una delle priorità strategiche della nostra politica estera. Ed è per questo motivo una parte molto importante del nostro progetto per l’Africa, il Piano Mattei, si rivolge al settore agricolo“. Allo stesso tempo ha fatto sapere che il nostro Paese è pronto a dare un importate contributo con una cifra che si avvicina ai 130 milioni di euro per quanto riguarda il fondo “Loss & damage“.

Il suo intervento alla Cop28
Le parole della premier Giorgia Meloni da Dubai (Ansa Foto) Notizie.com

Lo stesso che consiste in aiuti ai Paesi più poveri e vulnerabili del mondo, in genere i più colpiti dal disastro climatico, sbloccato nei negoziati della Cop28. “Vogliamo essere impegnati anche nella sicurezza e incolumità alimentari, non solo dunque alimenti per tutti ma assicurare alimenti sani per tutti” ha concluso la premier nel suo discorso durato meno di cinque minuti.

Impostazioni privacy