Carne coltivata, decisione ufficiale Mattarella: c’è la firma

Carne coltivata, arrivano degli importanti aggiornamenti in merito a questa vicenda: la decisione ufficiale da parte del Capo dello Stato, Sergio Mattarella 

La notizia è proprio di pochissimi minuti fa e riguarda una delle vicende che, in quest’ultimo periodo, ha fatto parlare molto di sé. Tanto da far nascere alcune polemiche e critiche. Stiamo parlando della carne sintetica. In merito a ciò giungono degli importanti aggiornamenti. A quanto pare il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha promulgato nella giornata di oggi (venerdì 1 dicembre) il disegno di legge.

Firmato ddl su carne sintetica
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (Ansa Foto) Notizie.com

Lo stesso che viene nominato: “Disposizioni in materia di divieto di produzione e di immissione sul mercato di alimenti e mangimi costituiti, isolati o prodotti a partire da colture cellulari o di tessuti derivanti da animali vertebrati nonché di divieto della denominazione di ‘Carne’ per prodotti trasformati contenenti proteine vegetali“.

Carne sintetica, arriva la firma di Mattarella: firmato disegno di legge

Nel frattempo arrivano altre importanti novità direttamente dal governo targato Meloni. Questa è la nota che è stata diramata negli ultimi minuti: “Il governo ha trasmesso il provvedimento accompagnandolo con una lettera con cui si è data notizia dell’avvenuta notifica del disegno di legge alla Commissione europea e con l’impegno a conformarsi a eventuali osservazioni che dovessero essere formulate dalla  commissione nell’ambito della procedura di notifica“.

Firmato ddl su carne sintetica
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (Ansa Foto) Notizie.com

Pochi minuti fa, invece, direttamente dagli Emirati Arabi Uniti sono arrivate le dichiarazioni da parte di Giorgia Meloni dalla Cop28 che si sta verificando a Dubai. La presidente del Consiglio si è soffermata sul punto riguardante, appunto, la carne sintetica dove ha ribadito: “Non voglio andare verso un mondo in cui i ricchi possono mangiare alimenti naturali e ai poveri vanno quelli sintetici.

Con un impatto sulla salute che non possiamo prevedere: non è il mondo che voglio vedere“. Il tutto contro la carne sintetica sul proscenio dell’Onu. Un intervento, appunto, dedicato alla sicurezza alimentare.

 

Impostazioni privacy