India, tragedia inondazioni: dispersi almeno 23 militari

Continuano ad arrivare terribili aggiornamenti dal Sikkim, dove un intero Paese è stato sconvolto dall’ondata di maltempo

Va avanti il disastro che si è creato in India a causa delle recenti inondazioni nel Sikkim. Nel Paese, infatti, più di mezzo milione di persone sono scappate via dalle loro abitazioni che si trovavano nello stato nord-orientale dell’Assam. Tutto ciò proprio per sfuggire alla catastrofe provocata dalle piogge pre-monsoniche. È in atto una vera e propria emergenza all’interno della nazione. Neanche un passo indietro, il maltempo sembra non volersi calmare: secondo le autorità competenti la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare nei prossimi giorni se non nelle prossime ore.

India sconvolta dal maltempo
Maltempo in India (Ansa) – Notizie.com

La causa riguarda uno dei fiumi più grandi del mondo, il Brahmaputra, che scorre sia in India che in Bangladesh. Negli ultimi tre giorni in particolare, a causa delle forti piogge, l’acqua ha straripato totalmente in Assam inondando più di 1.500 villaggi. “Più di 500.000 persone sono state colpite, la situazione diventa critica di ora in ora“, ha detto ai microfoni di Reuters il ministro delle risorse idriche dell’Assam, Pijush Hazarika. L’emergenza è iniziata subito. I soldati dell’esercito indiano si sono messi immediatamente a lavoro per aiutare il loro popolo e hanno recuperato più di 2.000 persone intrappolate nel distretto di Hojai.

I dati drammatici

Secondo quanto riportato da Abc, poi, sfortunatamente sono già 11 le persone che hanno perso la vita dall’inizio dell’emergenza indiana. La paura di tutti, chiaramente, è che questa cifra possa aumentare di giorno in giorno. La speranza, invece, è che l’allarme possa rientrare il prima possibile. L’esercito indiano ha poi annunciato che sono almeno 23 i soldati che risultano dispersi. Questo proprio in seguito alle potenti e pesanti inondazioni che hanno travolto completamente una valle nello Stato del Sikkim, nella zona nord-est dell’India. “A causa delle improvvise precipitazioni sul lago Lhonak si sono verificate inondazioni sul fiume Tista – si legge in un comunicato rilasciato poco tempo fa –. Ventinove soldati risultano dispersi” e i veicoli sono stati sommersi. Una catastrofe.

L'India è soggetta a inondazioni
Tragica inondazione in India (Ansa) – Notizie.com

Una vera e propria tragedia che non sembra non volersi placare. Le piogge vanno avanti e le forti inondazioni non accennano minimamente a fermarsi. L’India ha un forte bisogno di aiuto per cercare quanto meno di arginare l’inondazione del fiume dovuta alla grande quantità di acqua che si è riversata sul Paese. L’emergenza va avanti con la speranza che possa finire presto. Seguiranno aggiornamenti riguardo la situazione della nazione e soprattutto sul numero di feriti, di dispersi e di morti, che ci si augura, chiaramente, che siano il più basso possibile.

Impostazioni privacy