Bonus trasporti boom, tutto esaurito in poche ore: i dettagli

Tantissime le domande, tanto che poco prima delle 17 non c’era più posto: è terminato il contributo fino a 60 euro per la rete locale

Richieste per il bonus trasporti esaurite in pochissimo tempo. Un successo senza precedenti, si direbbe. Già perché non c’è stato il tempo di mettere a disposizione on line la possibilità di accedere alla domanda per richiedere il bonus che in poche ore la dotazione è già andata esaurita. Ad affermarlo è stato il Ministero del Lavoro nella pagina web dove si poteva chiedere il “contributo fino a 60 euro per l’abbonamento al trasporto pubblico locale. E la risposta che c’era sul sito ufficiale è stata questa dopo poco tempo che era stato messo a disposizione: “Non è possibile procedere con la richiesta del bonus trasporti per il momentaneo esaurimento della dotazione finanziaria“, si legge sul sito.

Il trasporto
L’interno di un autobus (Ansa Notizie.com)

Gli eventuali fondi residui, generati dal mancato utilizzo di bonus rilasciati nel mese di ottobre 2023, saranno resi disponibili pernuove domande dalle 8 del primo novembre 2023. La piattaforma resterà attiva fino all’esaurimento delle risorse“. E’ stato un successo, anche se qualcuno comincia a dire che erano talmente poche che era prevedibile che si esaurissero in così poco tempo.

Sono stati rilasciati in tutto  213.280

Il momento
Un autista di un mezzo pubblico nella capitale (Ansa Notizie.com)

I nuovi bonus rilasciati dalla piattaforma del ministero sono stati in totale ben 213.280. E tutto è cominciato dalle 8 di domenica mattina 1 ottobre fino alle ore 16.51, quando la dotazione è stata esaurita. Il totale dei ticket emessi nella giornata odierna sono stati un valore di 12.221.775 di euro, derivanti dalla somma dei fondi residui generati dal mancato utilizzo dei bonus richiesti “a settembre 2023 (221.775 euro) e dei 12 milioni di euro stanziati dal decreto 29 settembre 2023“.

Una misura che ha avuto un grande successo, tanto che verrà ripetuta a novembre e, forse, aumentata nella proposta, ma questo è tutto ancora da vedere e verificare. “La misura del governo – sottolinea il ministero – conferma il suo apprezzamento, in particolare per la platea giovanile (oltre la metà dei beneficiari è under 30, il 57,2%)”. Per quanto riguarda le aziende che hanno deciso di accedere a questo servizio sono state 1.116, alle quali è stato concesso almeno un bonus per il trasporto pubblico sul territorio nazionale. Quella che ne ha emessi di più è stata Trenitalia con 417.554 voucher emessi.

Impostazioni privacy