Attende troppo per un piatto, cliente aggredisce fisicamente ristoratrice

Attende troppo per un piatto appena ordinato al locale, il cliente ha ben pensato di aggredire fisicamente la ristoratrice: interviene la polizia 

In questa pazza estate per gli “scontrini” c’è da segnalare anche un altro episodio assolutamente indegno e che deve essere assolutamente condannato. Una vicenda che arriva direttamente da Assisi dove, in un noto ristorante della zona, è accaduto l’impensabile. Una brutta e violenta aggressione nei confronti di una donna, titolare del ristorante “Santa Maria degli Angeli“. Sembrava una giornata come tutte le altre, ed invece no. Protagonista (assolutamente in negativo) di questo racconto un uomo di 32 anni, nazionalità italiana.

E' accaduto ad Assisi
Ristorante (Pixabay Foto) Notizie.com

Per quest’ultimo è scattata una denuncia da parte degli agenti del Commissariato della città umbra. Motivo? Aver aggredito fisicamente (secondo quanto riportato da fonti locali avrebbe messo le mani al collo) la titolare dell’esercizio. Non solo: a quanto pare il violento non si sarebbe fermato solamente a lei, ma ha colpito con un pugno il marito di quest’ultima. A rivelarlo la stessa donna che, subito dopo l’aggressione, si è presentata in Questura a presentare regolare denuncia per quello che era accaduto pochi attimi prima.

Assisti, il piatto ordinato non arriva: aggredisce titolare e marito

Nel ristorante c’era molta gente. Ed è per questo motivo che gli ordini arrivavano in ritardo. Il 32enne, però, stanco di aspettare è andato completamente su tutte le furie. Tanto da perdere completamente la testa e andare in escandescenza. Fino a quando non si è presentato addirittura in cucina per irrompere. In un primo momento ha iniziato a puntare il dito contro il cuoco, riempiendolo di insulti. Solamente perché non era ancora arrivato il suo cibo. La titolare del ristorante è intervenuta immediatamente per prendere le difese del cuoco.

E' accaduto ad Assisi
Polizia (Ansa Foto) Notizie.com

Il suo gesto, però, ha trovato la pesante ira dell’uomo che prima le ha messo le mani al collo e poi l’ha colpita al petto. Di conseguenza il marito della donna è intervenuto per proteggerla, ma ha ricevuto un pugno dall’aggressore. Lo stesso che, senza neanche pagare il conto, ha lasciato il locale scappando. Subito sono stati chiamati gli agenti della polizia che hanno avviato le prime indagini. Dopo i primi accertamenti di rito le forze dell’ordine sono riusciti ad identificare l’aggressore: quest’ultimo è stato denunciato per lesioni personali, minacce e danneggiamento aggravato.

Impostazioni privacy