Calciomercato, Arabia Saudita ‘regina’: Gravina chiede aiuto alla FIFA

Calciomercato, Arabia Saudita “regina” della sessione estiva: per il numero uno della Figc, Gabriele Gravina, è troppo. Tanto da chiedere un pronto intervento da parte della FIFA

Oramai il tifoso di calcio non può sperare in un trasferimento di un calciatore, nella propria squadra del cuore, visto che c’è la perenne ombra delle squadre dell’Arabia Saudita. Ed è proprio quello che sta accadendo in questa sessione estiva di calciomercato in cui squadre completamente sconosciute stanno effettuando la “spesa” (proprio come se si trovassero al Discount) nei campionati più importanti del mondo. Premier League, Liga e soprattutto Serie A. Sono molti, infatti, i calciatori che hanno deciso di salutare l’Europa per sposare il “progetto” (fin troppo economico) che solamente il calcio saudita può proporre.

Gravina chiede aiuto alla FIFA
Il presidente della Figc, Gabriele Gravina (Foto LaPresse) Notizie.com

Inutile fare un elenco di atleti che hanno deciso di “chiudere” la propria carriera calcistica andando in Arabia per fatturare, ancora di più, il loro conto in banca. Questo il pensiero da parte degli utenti dei social network che ne hanno davvero abbastanza di questa situazione. A dire il vero anche l’uomo inquadrato in foto si è tolto alcuni sassolini dalla scarpa. Stiamo parlando di Gabriele Gravina, numero uno della Federazione Italiana Giuoco Calcio che sta assistendo al declino del calcio. Con offerte, a dir poco irrinunciabili, sia per i giocatori ma anche per le stesse società che dinanzi ad offerte da urlo non possono fare altro che salutare il loro (ex) tesserato ed incassare.

Calciomercato, l’Arabia Saudita comanda: Gravina chiede intervento della FIFA

Ospite degli studi di ‘Sky Sport 24‘ il presidente Gravina ha chiesto “aiuto” alla FIFA per cercare di risolvere questa situazione che, per le stesse federazioni, sta diventando insostenibile se non “antipatica”. Al presidente Infantino, infatti, è stato chiesto un intervento urgente per poter arginare lo strapotere economico da parte del Paese arabo, visto che le squadre europee non possono assolutamente competere. Non è affatto un mistero che l’obiettivo del calcio saudita sia quello di essere protagonista assoluto all’organizzazione dei prossimi Mondiali in futuro.

Gravina chiede aiuto alla FIFA
Il presidente della Figc, Gabriele Gravina (Foto LaPresse) Notizie.com

Queste sono alcune delle sue parole a riguardo: “In questo momento il fenomeno Arabia Saudita risponde ad altre logiche, sappiamo benissimo qual è la proiezione verso il 2030, rispetto alle logiche di valorizzazione del fenomeno sportivo e calcistico come fenomeno sociale di aggregazione e di valorizzazione del prodotto prima in Nord America e poi in Cina“. Poi ha continuato dicendo: “La Uefa ha attivato una commissione importante sulle licenze e adottato dei provvedimenti importanti per bloccare e far rispettare nel miglior modo possibile i principi legati all’equa competizione a livello continentale”.

In conclusione ha aggiunto: “Qui siamo in Arabia Saudita, siamo nell’area di competenza della Fifa. Credo sia giusto che inizino ad individuare una modalità affinché tutta una serie di interventi che non rispondono più alla logica di mercato ma alla logica di sostegno e di supporto attraverso l’utilizzo di fondi dello stato: questo evidentemente genera un’alterazione. Siamo ancora in tempo per porre rimedio, altrimenti andremo incontro ad un rischio“.

Impostazioni privacy