Zeman: “Alla fine la Juve pagherà. Mourinho? Lui sta seduto”

Il boemo, oggi allenatore del Pescara, ha parlato di tanti temi nel corso di un’intervista rilasciata in Svizzera a tio.ch. Il tecnico come sempre non ha avuto alcuna remora nell’esprimere senza filtri i proprio pensieri

Dallo scorso marzo è tornato ad allenare il Pescara in Serie C, Zdenek Zeman. Il 75enne di Praga ha ancora voglia di vivere il campo, di mettersi in gioco e di godersi il calcio, come ha sempre fatto nel corso di tutta la sua vita. Allo stesso tempo, però, il boemo non ha mai mancato di criticare il sistema calcistico italiano, prendendosela spesso e volentieri con la Juventus.

Zdenek Zeman
L’allenatore del Pescara, Zdenek Zeman (Ansa) – Notizie.com

Ecco perché non sorprende che nel corso di un’intervista rilasciata in Svizzera a tio.ch, Zeman abbia parlato ancora una volta dei bianconeri (e non solo) e nello specifico del fatto che le siano stati restituiti i 15 punti di penalizzazione: “Purtroppo solo in Italia succedono queste cose, siamo abituati. Ora bisognerà attendere l’esito del processo e le decisioni della Federazione italiana e dell’Uefa. La Juve ha diversi problemi su più livelli, fra i quali la manovra degli stipendi. Secondo me alla fine pagherà per quanto fatto“.

Zeman e il punto sulla Serie A

Altra questione con la quale ha già avuto a che vedere in passato, invece, riguarda l’allenatore della Roma José Mourinho. Ma in questo caso Zeman non approfitta per dare una nuova frecciata al portoghese: “La Roma come risultati sta meglio rispetto a quanto fa vedere sul campo. Colpa di Mourinho? Lui è seduto, è la squadra che non gioca un calcio attrattivo. Forse però l’allenatore non ha gli elementi giusti per l’impostazione che vuole dare alla sua squadra“. Diverso il discorso per la Lazio di Sarri, che a giudizio del ceco sta esprimendo un bel calcio: “È un buon gruppo, ma purtroppo anche loro non sono riusciti a trovare la continuità necessaria per contrastare il Napoli. Però giocano un buon calcio“.

Zeman
Zdenek Zeman, 75 anni (Ansa) – Notizie.com

La squadra di Spalletti per Zeman ha strameritato la vittoria: “Ha dominato dall’inizio alla fine e penso che tutti siano d’accordo nel dire che è una vittoria meritata. Nessuno ha avuto la continuità e la qualità per poter competere con loro. Le altre squadre non riescono a essere costanti neppure all’interno di una stessa partita. Il Napoli invece sì. Logico, dunque, che lo Scudetto sia andato ai partenopei“. Che a sorpresa è fuori dall’Europa, in un anno in cui il calcio italiano ha ripreso piede: “È strano. Non dimentichiamo che l’Italia è reduce da due mancate qualificazioni al Mondiale. Nonostante ciò, nell’anno in cui in Serie A si gioca il peggior calcio, Napoli a parte, ben cinque squadre sono riuscite ad arrivare in semifinale“.

Impostazioni privacy