Paese sconvolto, morti annegati gemelli di 18 mesi: avviate indagini

Una tragedia che ha colpito inevitabilmente l’intero Paese per la morte di una coppia di due gemellini che hanno perso la vita nella peggiore maniera possibile. Avviate le prime indagini del caso 

Polizia
Polizia (Ansa Foto) Notizie.com

Un vero e proprio shock per i familiari, parenti e coloro che li conoscevano e che li stavano vedendo crescere. D’altronde non potrebbe essere altrimenti. La vicenda che arriva direttamente dagli Stati Uniti d’America ci lascia completamente senza parole. Ci troviamo ad Oklahoma City. Vittime di questa tragedia una coppia di fratelli. Due gemellini di solamente 18 mesi. Si chiamavano Loklyn e Loreli Callazzo. Purtroppo per loro non c’è stato assolutamente nulla da fare visto che sono morti annegati nella piscina della villa di famiglia. Una tragedia che, nel giro di poche ora, ha fatto direttamente il giro del Paese. Oramai  non si sta parlando d’altro se non di questo.

A raccontare quanto accaduto sarebbe stato un loro familiare. Lo stesso che ha rilasciato delle dichiarazioni al ‘Daily Mail‘. Al noto quotidiano ha fatto sapere che la bisnonna dei piccoli, residente della villa e malata di Alzheimer, avrebbe lasciato la porta sul retro aperta. Senza la supervisione dei piccoli che si sono recati in piscina. Poi è accaduto quello che mai nessuno avrebbe voluto che si verificasse. Inutile anche la chiamata all’ambulanza: il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso dei piccoli che erano già passati a miglior vita. Sul posto anche le forze dell’ordine. Gli stessi che hanno avviato le prime indagini di questa tragedia che ha colpito davvero tutti.

USA, gemellini morti annegati in piscina: avviate le indagini

tragedia negli USA
Polizia (Ansa Foto) Notizie.com

A fare la scoperta scioccante sarebbe stata la mamma dei piccoli. Ovvero la 37enne casalinga Jenny Callazzo. La stessa che vive nella villa con la nonna. Senza parole il padre, il 42enne Sonny, ed il resto dei figli (ne hanno altri quattro). La donna ha cercato, anch’essa, in tutti i modi di rianimare i piccoli ma senza ottenere alcun tipo di successo. Come riportato in precedenza la polizia ha avviato una indagine. Anche se, le prime risposte che appunto arrivano, parlano di una tragica fatalità.

Una vicenda che ha intristito tutto il Paese, lo stesso che non accetta affatto la prematura morte di due giovani anime. Sull’app ‘GoFoundMe‘ è stata lanciata una raccolta fondi, con l’obiettivo di aiutare la famiglia colpita. Questo il messaggio che si può leggere: “Questi bellissimi bambini ci sono stati portati via troppo presto. Tutto ciò che puoi dare per aiutare con le spese sarebbe molto gradito. Apprezziamo l’amore e il sostegno di tutti“.