Napoli-Eintracht, sale la tensione: centinaia di tifosi tedeschi in città senza biglietto [VIDEO]

Sale la tensione in vista di Napoli-Eintracht. Centinaia di tifosi tedeschi in città senza biglietto. E sono arrivati anche ultrà di un altro club italiano.

Alta tensione a Napoli a poche ore dalla sfida contro l’Eintracht. Nonostante il divieto di trasferta deciso dalle autorità locali, centinaia di tifosi tedeschi hanno raggiunto la città e da questa mattina hanno dato vita ad un corteo per le vie principali del capoluogo partenopeo.

Tifosi Eintracht
Alta tensione a Napoli per la presenza dei tifosi dell’Eintracht – Notizie.com – © Ansa

Una situazione che ha portato in strada migliaia di agenti di polizia per cercare di evitare contatti con i tifosi partenopei. Per il momento la situazione sembra essere sotto controllo anche se si temono disordini a ridosso della partita. Per questo motivo gli agenti stanno seguendo passo passo il tragitto dei tifosi tedeschi: l’obiettivo è quello di evitare di farli entrare in zone dove il tifo caldo napoletano è presente (come i Quartieri Spagnoli).

A Napoli presenti anche ultrà dell’Atalanta

Tifosi
Per Alvino a Napoli sono arrivati anche tifosi dell’Atalanta – Notizie.com – © Ansa

A complicare la situazione è la presenza degli ultrà dell’Atalanta. A denunciare l’arrivo del tifo caldo della squadra bergamasca è stato Carlo Alvino con un post sui social. I timori sono quelli di un possibile scontro a ridosso del match considerando anche che il rapporto tra i supporters bergamaschi e partenopei non è ottimali.

Centinaia di ultrà dell’Atalanta insieme ai tedeschi invadono la città per una partita che non li riguarda per seminare odio e violenza – si legge nel post pubblicato dal giornalista su propri canali social – ci saranno divieti rigorosi per loro oppure ancora una volta due pesi e due misure?“.

La nota della Questura

Polizia
La nota della Questura sulla situazione a Napoli – Notizie.com – © Ansa

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, sulla situazione di Napoli è arrivato anche un comunicato della Questura. Una nota per informare come nella serata di martedì un centinaio di tifosi partenopei si sono suddivisi in gruppetti ha abbandonato razzi, fumogeni e aste di bandiera in plastica nel tentativo di sottrarsi ad un controllo di polizia.

Altri tifosi appartenenti alla curva A, invece, si sono mossi percorrendo diverse vie cittadine fino a fermarsi nelle vicinanze dell’albergo che ospita i tifosi tedeschi. Struttura che i supporters azzurri non sono riusciti a raggiungere proprio per la presenza delle forze dell’ordine, che poco dopo hanno allontanato altri gruppi armati di pietre, bottiglie e aste di bandiere.