Mostrare il dito medio è diventato un diritto: la notizia è ufficiale

Mostrare il dito medio è un diritto, la notizia è ufficiale: nessuno quando lo riceve può correre ai ripari con una denuncia.

Potrà sembrare incredibile, invece è tutto vero, mostrare il dito medio è diventato un vero e proprio diritto: nonostante il gesto di norma è considerato qualcosa di incivile e non educato, in questo luogo non  considerato un “crimine”.

Canada
Canada, Notizie.com

Ad averlo confermato, cosi come riporta The Guardian, è stata la sentenza di un Giudice arrivata lo scorso 24 Febbraio, in cui appunto si dice che fare il dito medio nei confronti di una persona potrebbe essere considerato come un gesto irriguardoso ma nulla di più e sicuramente nulla di cosi grave, come si potrebbe pensare.

Davvero una notizia che forse nessuno si sarebbe mai aspettato e che in poco tempo ha fatto il giro del web, arrivando davvero in tutto il mondo: ma approfondiamo l’argomento e scopriamo qualche cosa in più con degli esempi specifici.

In Canada, mostrare il dito medio non è più un “crimine”

Il dito medio non è considerato un crimine in Canada, ad averlo confermato cosi come riporta Agi.it, è stato il Giudice Dennis Galiatsatos della provincia francofona del Quebec, che ha stabilito il tutto con una sentenza in cui sono state archiviate una serie di sentenze composte da 26 pagine, in cui ad essere preso ad esempio è stato un caso contro un uomo accusato di aver molestato il suo vicino in un sobborgo di Montreal.

Dito medio, Notizie.com

Ad essere espliciti, non è un crimine mostrare il dito a qualcuno, è un diritto sancito da Dio e dalla Carta costituzionale che appartiene a ogni canadese” sono queste le parole che come si legge sul Guardian, sono state rimarcate dal giudice Dennis Galiatsatos.

Ad ogni modo, la sentenza è arrivata a seguito di un caso specifico che nel Maggio del 2021 aveva visto essere arrestato Neall Epstein, un insegnante padre di due figli, per aver minacciato il suo vicino a Beaconsfield, in Quebec, eppure in quella occasione proprio il Giudice che ha seguito il tutto non ha in nessun modo visto gli estremi per far scattare responsabilità penali. La conclusione è stata che il giudice stesso ha ammesso come il gesto fatto dall’uomo non sia stato da perfetto gentiluomo, ma nulla di più. In nessun caso la situazione poteva portare ad una pena maggiore o magari anche alla detenzione in carcere.