Padre Gulio Maria Scozzaro: “Sanremo è Satana, rifiutano Gesù e lanciano messaggi indecenti”

Il bacio in diretta tra Fedez e Rosa Chemical e tutto quello che è avvenuto in settimana, secondo il sacerdote è “il trionfo della spazzatura di Satana”

Sanremo è Satana. Indecenza, immoralità trionfante, messaggi di libertà sessuale, volgarità e così dal più famoso palco italiano, quello di Sanremo si presenta la perdita della morale che l’unico Dio ha insegnato“, parole di un sacerdote come padre Giulio Maria Scozzaro uno che conosce bene il male e lo contrasta e lo combatte ogni giorno. E una settimana peggiore di questa non poteva esserci. Doveva essere il trionfo della musica, si doveva pensare solo a quella, magari con qualche polemica fuori luogo, come succede spesso a Sanremo da anni, ma poi finisce lì e tutto si rimette a posto e in ordine. Se poi qualcuno se la prende, pazienza, sbollirà. No, è andato peggio, molto peggio, anche perché stavolta si è oltrepassato il limite per davvero.

Il limite oltrepassato
Il bacio tra Fedez e Rosa Chemical a Sanrremo (Ansa Notizie.com)

E poco importa che ci sia un governo di centrodestra o delle risatine o dell’imbarazzo dei vari conduttori o dirigenti Rai, quello che è andato in scena non si poteva immaginare e ha dato fastidio,. Tanto. Ma non solo a chi sta guidando questo paese, ma a tanta, troppa gente che è rimasta incredula davanti a un bacio che di innocente e di spontaneo ha davvero poco anzi nulla e di un rapporto sessuale mimato tra due uomini “vergognoso e indecente”. Tutto questo è andato sulla Rai, l’emittente di Stato, quella che possono vedere tutti, ma non solo in Italia, bensì in tutto il mondo.

“Abbiamo bisogno dell’aiuto di Maria, Sanremo è diventato il luogo principale per distruggere il Cristianesimo”

Il Pontefice
Papa Francesco Bergoglio durante l’Angelus (Ansa Notizie.com)

E secondo Padre Giulio Maria è il segnale su cui è necessario interrogarsi per davvero e fare qualcosa di definitivo. Di radicale che azzeri tutto e cancelli ogni cosa che sia contro la parola di Dio. Anche perché qui di libertà non c’è nulla, ma solo voler imporre una linea di pensiero che deve essere quella e quella soltanto. E così non va bene. “Rifiutando Gesù, hanno scelto Satana e i comportamenti dei partecipanti sono ispirati tutti da Satana”, incalza Padre Giulio Maria Scozzaro che proprio non ci sta davanti al silenzio e alza la voce: “Anche se non ho visto un solo secondo dello spettacolo satanico, Sanremo trasmette squallore e volgarità, non è solamente scandaloso, è l’invito esplicito alle ragazze e alle donne a rifiutare i principi morali, a non osservare i Dieci Comandamenti.. Sanremo è diventato il luogo principale per distruggere il Cristianesimo. Sanremo è stato trasformato dai Satanisti che lo preparano durante l’anno, nel luogo più propizio per lanciare mode volgari e immoralità, devastare la morale dei cristiani e lasciar trionfare la spazzatura di Satana che è Satana

Nel suo sfogo, Padre Giulio Maria ricorda le parole di Mons. Careggio, Vescovo di Sanremo-Ventimiglia: “Spettacoli di enorme successo, come il Festival di Sanremo, largheggiano nell’offrire stili di vita squallidi e spettacoli che scivolano spesso anche nel volgare” parole rilasciate in un’intervista al settimanale Maria con te in edicola da giovedì 9 febbraio. Non dimentica le parole di Papa Giovanni Paolo II con i suoi criteri etici nella vita pubblica: «L’umanità intera ha un grande bisogno della protezione della Madonna. E Lei non la rifiuta a nessuno». Conclude le sue parole e il suo intervento Padre Giulio Maria Scozzaro, andando nel profondo e non risparmiando parole durissime: “Oggi l’Italia è colpita a morte per gli incalcolabili scandali che commettono ogni giorno tantissimi personaggi squallidi, senza etica, disonesti, omosessuali spudorati, corrotti e indecenti, animati dallo spirito ribelle di satana. Gli scandali gravissimi dei personaggi consacrati a satana, vengono imitati da decine di milioni di italiani e l’Italia continua a perdere la protezione di Dio, diventa sempre più conquista dei demoni. Questa nuova generazione di giovani è ancora più devastata e svuotata del poco di Bene che era rimasto ad essi. Chi di loro prega e partecipa alla Messa festiva? Recitiamo il Santo Rosario per tutti i giovani, ripariamo i peccati contro Gesù e la Madonna”.

Impostazioni privacy