Paura Saturnino De Cecco, ladri irrompono nella villa: attimi terrore

Paura per il noto imprenditore Saturnino De Cecco: alcuni ladri hanno fatto irruzione nella sua villa. Sono attimi di terrore e di paura per il resto della sua famiglia

Disavventura per Saturnino De Cecco
Villa di Saturnino de Cecco (Ansa Foto) Notizie.com

Una vicenda che difficilmente potrà mai dimenticare visto che è stata messa a rischio la vita della sua famiglia. Ci troviamo a Montesilvano (in provincia di Pescara) e più precisamente nella villa da parte del noto imprenditore Saturnino De Cecco. Un cognome che sicuramente non vi è nuovo e che avrete letto, molto spesso, sugli scaffali dei supermercati per quanto riguarda la pasta. Il figlio di Filippo Giovanni, però, non se l’è passata per nulla bene visto che è stato vittima di una rapina. Il tutto è accaduto proprio nella sua abitazione quando dei malviventi, a mano armata, hanno minacciato la sua famiglia.

Il tutto è accaduto nella serata di lunedì 23 gennaio. Erano quattro le persone che si sono introdotti nella sua villa. Gli stessi che hanno preso in ostaggio la moglie e la figlia di 5 anni. Le stesse che sono state chiuse in cucina, mentre i ladri hanno svaligiato completamente la casa. Poi hanno costretto l’uomo, con la pistola puntata, ad aprire la cassaforte. Si sono fatti consegnare tutto quello che c’era all’interno. Ovvero orologi, gioielli ed anche una pistola (legalmente detenuta). A riportare la notizia è stato il quotidiano ‘Il Messaggero‘. Dopo che i ladri hanno racimolato un bel bottino, sono riusciti a scappare all’esterno della villa. Ad attenderli un altro complice che li aspettava in auto e faceva da palo.

Paura per Saturnino De Cecco, ladri svaligiano la sua villa

Disavventura per Saturnino De Cecco
Carabinieri (Ansa Foto) Notizie.com

Secondo quanto raccontato dallo stesso imprenditore pare che la rapina è durata 20 minuti. Attimi che sembrava non trascorressero mai. Già dal cancello della villa sia la moglie che la figlia sono state minacciare con delle armi. I malviventi erano a volto coperto. Su questa vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Montesilvano.

Proprio negli ultimi anni si era parlato di Saturnino De Cecco: in particolar modo agli inizi del 2020 quando decise di dimettersi dall’azienda di famiglia. Come vicepresidente, anche se è rimasto tra gli azionisti di riferimento. Nel corso della sua carriera è stato anche amministratore delegato con gli altri cugini della famiglia. Nel frattempo i militari stanno cercando di individuare il numero di targa dei ladri dalle telecamere di videosorveglianza della zona.