Quanto consuma di corrente una piscina

Il vostro sogno è quello di mettere in casa una piscina? Scopriamo quali sono i costi per mantenerla e per il dispendio di energia elettrica.

Parliamoci chiaro, sono davvero tantissime le persone che coltivano il sogno di avere al fianco della propria casa una piscina, magari chi vive in città e lontano dal mare per poter trovare un minimo di benessere, nei mesi di tanto caldo, prima delle ferie.

Piscina
Piscina, Notizie.com

Il sogno è perfettamente realizzabile, tutto quello di cui si devono tenere conto sono dei particolari importanti che comprendono anche le voci di spesa specialmente quella di energia elettrica e quindi della corrente. La prima cosa di cui tenere conto, ad esempio è quella dell’istallazione della pompa, il consiglio potrebbe essere quello di mettere la Tristar VSTD offre fino all’85% di risparmio sui consumi elettrici.

Ma come fare per capire quale pompa va messa nella piscina dei nostri sogni, allora: per una vasca di 8 m x 4 m x 1,5 m = 48 m3 con un periodo di filtrazione da aprile a ottobre (costo del kilowattora: 0,15 €) e quindi il costo sarà: per una pompa a velocità fissa “classica” con funzionamento intermittente (11 ore/giorno): 287,44 €/anno, per una pompa Hayward di tipo Max Flo XL VS con funzionamento continuo (24 ore/giorno): 65,75 €/anno .

Ma i parametri di cui tenere conto non sono finiti qua,  il costo dell’utilizzo della pompa infatti dipende moltissimo dalle condizioni metereologiche, dalla presenza o meno della copertura, dal fatto se si sceglie una piscina interna o esterna e se si vogliono fare i bagni anche in inverno.

Per la piscina, servirà anche il robot pulitore e l’illuminazione: il costo

Come detto prima, istallare una piscina non è cosa da poco e capito una volta per tutti a quanto ammonta il costo della sola pompa, si passa alle altri fasi: impossibile infatti non possedere un robot pulitore che sia idraulico o elettrico. Ebbene in questo caso il prezzo non dovrebbe essere molto alto.

Piscina, Notizie.com

Utilizzato infatti tra 1 e 2 ore a settimana per circa 20 settimane, dovrebbe consumare tra 6 e 12 kWh a stagione e quindi  tra 1 e 2  euro, tra i marchi consigliati: PoolVac V-Flex.

Infine, altra cosa che non può mancare è l’illuminazione, i dispositivi più usati e consigliati sono: Hayward ColorLogic e CrystaLogic, ovvero dei proiettori a LED che in genere consumano dieci volte meno di un proiettore tradizionale. Quindi si può con certezza affermare che con delle piccole accortezze e davvero molto facile avere tutto quello che si vuole, senza dover per forza sostenere delle spese troppo eccessive.