Berlusconi: “Nordio non si tocca. Sull’Ucraina…”

Silvio Berlusconi al ‘Corriere della Sera’: “Questo governo è nato anche per la riforma della giustizia. Quindi il ministro non si tocca”.

Silvio Berlusconi conferma la fiducia del suo partito al ministro Nordio. In un’intervista al Corriere della Sera l’ex premier ha ribadito che da parte di Forza Italia c’è il massimo appoggio al Guardiasigilli. “Questo governo è nato anche per fare la riforma della giustizia – spiega il Cavaliere e noi sosteniamo con assoluta convinzione quanto annunciato dal ministro Nordio“.

Berlusconi Nordio
Berlusconi conferma il suo appoggio e quello di Forza Italia al ministro Nordio – Notizie.com – © Ansa

“La riforma che vogliamo fare non è contro la magistratura – aggiunge Berlusconi – anzi è dalla parte di tutti i magistrati seri e corretti. Il ministro è stato voluto fortemente dal premier Meloni, che gli ha ribadito il suo appoggio. Su questo tema il centrodestra è unito e lo abbiamo dimostrato pochi giorni fa in Parlamento“.

Sulle intercettazioni il leader di Forza Italia non ha dubbi: “Non possiamo permetterci di trattare ogni cittadino come se fosse un sospetto mafioso. Il diritto alla privacy è fondamentale per tutti e può essere sacrificato solamente per ragioni gravissime. L’idea che esistono solamente colpevoli non ancora scoperti è un incubo orwelliano. E’ il simbolo del male che vogliamo combattere”.

Berlusconi sull’Ucraina: “Noi siamo dalla parte dell’Occidente”

Berlusconi FI
Berlusconi sull’Ucraina: “Deve essere trovata una soluzione il prima possibile” – Notizie.com – © Ansa

In questa intervista Berlusconi parla anche del conflitto in corso in Ucraina: “Noi siamo dalla parte dell’Occidente. La solidarietà non è in discussione e lo abbiamo dimostrato anche con molti atti parlamentari. Ma sono molto angosciato dal fatto che nessuno riesce a trovare una soluzione“.

In questo conflitto stiamo pagando un prezzo intollerabile di vite, di sofferenze e anche di danni economici per il mondo intero – spiega ancora il leader di Forza Italia – quindi serve assolutamente una soluzione che vada verso la fine pacifica dello scontro”.

Fisco e pensioni

Berlusconi
Berlusconi al Corriere della Sera parla anche di pensioni e Fisco – Notizie.com – © Ansa

Per Berlusconi un passaggio su altri due temi fondamentali come Fisco e pensioni: “Noi ci siamo presi l’impegno di ridurre la pressione fiscale e portare le pensioni minime a 1000 euro. Inoltre, per noi rimane fondamentale incentivare la ripresa. Naturalmente si tratta di impegni che devono essere realizzati nei cinque anni come per esempio la detassazione dei contratti di primo impiego e l’abolizione delle autorizzazioni preventive“.