Sentenza Juventus, Elkann non ci sta: “Pronti a difenderci”

Sentenza Juventus, interviene direttamente John Elkann che punta il dito contro chi ha penalizzato il club bianconero. Lo ha fatto rilasciando una intervista a due quotidiani noti italiano come ‘La Stampa’ e ‘La Repubblica’

Sentenza Juve
John Elkann (Foto LaPresse) Notizie.com

Quella appena trascorsa è stata una settimana che difficilmente l’ambiente bianconero potrà dimenticarsi da un giorno all’altro. La Corte Federale d’Appello ha deciso di penalizzare, sin da questo campionato, la Juventus con una penalizzazione in classifica di 15 punti. Ovviamente la vicenda riguarda lo scandalo relativo alle “plusvalenze“. Una decisione che, ovviamente, non è stata digerita affatto dal popolo della ‘Vecchia Signora‘. Tanto è vero che sono arrivate parole durissime da parte di John Elkann. In occasione dell’anniversario della scomparsa del nonno, Giovanni Agnelli, il presidente della Fiat ha voluto esprimere il suo pensiero in merito alla vicenda che vede come protagonista il club bianconero.

In una intervista che ha rilasciato sia alla ‘Stampa’ che alla ‘Repubblica’ ha espresso il suo pensiero. Queste sono alcune delle sue parole: “La Juventus è la squadra italiana che viene più seguita ed allo stesso tempo amata. Rappresenta il calcio nazionale. Questa decisione è una vera e propria ingiustizia. Una sentenza ingiusta. Tanto è vero che in molti, anche non appartenenti alla fede bianconera, hanno condannato. Noi ci difenderemo con fermezza per tutelare l’interesse dei nostri tifosi e di tutti coloro che amano il calcio“.

Sentenza Juventus, Elkann: “Sentenza ingiusta, ci difenderemo

Sentenza Juve
John Elkann (Foto LaPresse) Notizie.com

Elkann ha continuato dicendo: “Spero che insieme alle altre squadre e al governo possiamo cambiare il calcio nel nostro Paese, per costruire un futuro sostenibile e ambizioso”. Lo stesso numero uno della Fiat ci ha tenuto a ribadire che la Juventus non è il problema, ma farà sempre parte della soluzione. Non solo: Elkann ha anche affermato che è in gioco il futuro del campionato di Serie A ed anche del calcio italiano che sta diventando “marginale e irrilevante”.

In conclusione: “In questi 100 anni di vita insieme abbiamo attraversato un periodo di grandi soddisfazioni e di grandi difficoltà: negli ultimi 20 anni la Juventus ha vinto 11 scudetti sul campo, 6 supercoppe italiane, 5 coppe Italia, più i successi delle Women. Il titolo mondiale del 2006 e l’europeo del ’21 sono stati vinti da una Nazionale con forte dorsale juventina. E con la vittoria quest’anno dell’Argentina la Juve è la squadra con più giocatori che hanno conquistato un campionato del mondo”.