Ministro Schillaci: “I costi dei tumori da fumo sono il doppio delle imposte

Pare proprio che il costo dei tumori da fumo sia superiore anche alle imposte ricevute, è questo l’allarme del Ministro della Salute.

E’ un vero e proprio allarme quello lanciato dal Ministro della Salute del Governo Meloni che lascia tutti molto preoccupati e di stucco, considerando che dei dati del genere, nessuno mai se li sarebbe potuti aspettare.

Ministro Schillaci
Ministro Schillaci, foto fonte Ansa. Notizie.com

“Il costo annuale delle cure per i tumori da fumo è circa il doppio di quanto incassiamo dalle accise sul tabacco, 14,40 miliardi nel 2021” sono queste le parole di Orazio Schillaci che per far capire meglio la situazione, ha anche preso in considerazione il dato reso noto dalla Fondazione Veronesi.

E come se non bastasse a preoccupare ancora di più è che il tutto è strettamente collegato ai giovani che sempre di più sono consumatori accaniti di tabacco, con delle conseguenze inimmaginabili: ma approfondiamo l’argomento.

Ministro Schillaci lancia l’allarme: “Stiamo verificando lo strumento idoneo per i divieti.

Stiamo verificando quale sia lo strumento più idoneo per inasprire i divieti, anche all’aperto. Aspetto di raccogliere evidenze certe sui danni causati da sigarette elettroniche e prodotti senza combustione” sono queste le parole del Ministro della Salute Orazio Schillaci che poi aggiunge: “E’ inutile mettere più soldi nel fondo sanitario nazionale, e il mio governo lo ha fatto, se poi i malati colpiti da grandi patologie aumentano e con loro i costi delle cure. Stanno arrivando farmaci oncologici prodigiosi ai quali non possiamo certo rinunciare”. 

Ministro Schillaci, foto fonte Ansa Notizie.com

Una situazione non poco preoccupante quella che lui stesso prospetta e che trova riscontro nei dati resi noti dalla Fondazioni Veronesi che parlano appunto di questa situazione che in quantità maggiore riguarda proprio i giovani e l’uso continuo di sigarette elettroniche e prodotti a tabacco riscaldato.

Nel prossimo futuro, infatti ci sarà quasi certamente una stretta ancora più forte proprio sul fumo e sulle sigarette, sempre il Ministro ha poi concluso: “Ci sarà la stretta anche sulle altre sigarette perché aumenta in modo esponenziale il consumo di sigarette senza fumo tra gli adolescenti che comunque contengono nicotina e generano dipendenza. Non è dimostrato che siano meno nocive, a differenza di quanto si fa credere”.

Ad ogni modo, almeno per il momento il problema resta e non è di facile risoluzione, ormai il costo delle cure per i tumori dovuti alle sigarette, supera di gran lunga quelli delle imposte per il fumo stesso e questa è certamente una situazione impossibile da portare avanti.