Baldanzi ammutolisce il ‘Meazza’: chi è il gioiellino dell’Empoli

Tommaso Baldanzi ha dato un enorme dispiacere ai tifosi dell’Inter ed alla stessa squadra nerazzurra. Dopo neanche 120 secondi dal suo ingresso in campo ha realizzato la rete decisiva che ha consegnato una storica vittoria all’Empoli. Conosciamo meglio il gioiello del patron Corsi

Chi è Tommaso Baldanzi
Tommaso Baldanzi (Foto LaPresse) Notizie.com

Paolo Zanetti, allenatore dell’Empoli, lo aveva ribadito in più di una occasione: “Se sei bravo giochi, l’età conta fino ad un certo punto”. Ed il mister non ha avuto alcun tipo di problema nello schierare, nel secondo tempo, un classe 2003. Partita non delle più semplici visto che, in trasferta, si gioca contro l’Inter. Risultato ancora fermo sullo 0-0. L’allenatore mette nella mischia il trequartista e gli chiede quello che sa fare meglio: giocare e incutere timore agli avversari. Si è dimenticato, però, di chiedergli la cosa più importante: ovvero quella di fare gol. Nessun problema per il giovane che, dopo neanche 120 secondi dal suo ingresso in campo sfodera dalla distanza un sinistro che beffa Onana. Il portiere camerunense non è esente da colpe visto che avrebbe potuto fare molto di più.

Poco importa per l’Empoli che passa in vantaggio meritatamente dopo aver disputato una gara di altissimo livello. E riesce a mantenere questo risultato fino al triplice fischio dell’arbitro. Una vittoria che sa tanto di storia per i toscani. Tre punti d’oro per la quota salvezza ed il Napoli che ringrazia affettuosamente (ora è a +13 sulla seconda). Tommaso Baldanzi è l’eroe del ‘Giuseppe Meazza’. Una nuova stella è nata ad Empoli. Fino a questo momento della stagione sono 11 le presenze (considerando anche l’unica in Coppa Italia) condite da ben 4 reti. Davvero non male per il nativo di Poggibonsi. Ora, però, conosciamo meglio il calciatore che si ispira ad un campione del Mondo che milita nella nostra Serie A.

Empoli, gioiello Baldanzi: il trequartista che si ispira a Dybala

Chi è Tommaso Baldanzi
Tommaso Baldanzi (Foto LaPresse) Notizie.com

Dietro la schiena ha la maglia numero 35, anche se si comporta a tutti gli effetti da un “10”. Può giocare anche come ala sinistra. Molto veloce, dribbling e tiro dalla distanza le sue doti migliori. L’Empoli si coccola il suo gioiello. In molti lo paragonano al Papu Gomez, ma in realtà il suo idolo è un altro: Paulo Dybala. Al termine della partita, ai microfoni di ‘Sky‘, ha ammesso di essere tifoso del Milan già da quando era piccolo.

Quindi per lui, quella di ieri sera, è stato un vero e proprio “derby”. Tanto è vero che in molti hanno notato la sua esultanza particolare: ovvero la lingua da fuori. Proprio come fece Giroud contro i nerazzurri nel match di campionato contro gli uomini di Inzaghi. Il futuro si colora di azzurro? Ovviamente quello della Nazionale. Il ct Mancini lo tiene molto in considerazione, anche perché già lo ha convocato per uno stage a maggio.