Abruzzo in lutto, morto orso Juan Carrito: le parole dell’automobilista

Abruzzo in lutto, morto l’orso Juan Carrito investito da un’auto: sono arrivate le parole da parte dell’automobilista, ancora sotto shock per quello che è accaduto nella giornata di ieri 

Morto l'orso Juan Carrito in Abruzzo
Morto l’orso Juan Carrito (screenshot video YouTube) Notizie.com

E’ terminata nella peggiore maniera possibile la vita di Juan Carrito. Impossibile non conoscerlo in Abruzzo visto che era una vera e propria icona della regione. Non solo, a dire il vero anche il tutto il mondo visto che era diventato famoso davvero ovunque. I filmati, postati dalla gente del luogo, avevano fatto il giro della rete. Purtroppo, le ultime notizie che arrivano dalla regione, sono drammatica. Un’auto lo ha colpito involontariamente uccidendolo sul colpo.

Per l’amato orso non c’è stato nulla da fare. A bordo della vettura due giovani, ancora sotto shock per quanto è accaduto all’animale. Un impatto terribile: per lui non c’è stato scampo. La vettura completamente distrutta. A bordo della stessa un cameriere di Castel di Sangro (provincia dell’Aquila) che non smette di piangere per quanto accaduto. Afferma di non averlo visto e che era sbucato all’improvviso. Questo è quello che avrebbe detto ai soccorritori, giunti sul posto in ritardo (quasi due ore dopo).

Abruzzo in lutto, morto il famoso orso Juan Carrito

Morto l'orso Juan Carrito in Abruzzo
Morto l’orso Juan Carrito (screenshot video YouTube) Notizie.com

In lutto tutta la regione Abruzzo, come ha confermato lo stesso presidente Marco Marsilio. Dispiaciuto, per la gravissima perdita, anche il primo cittadino Angelo Caruso. Il tutto è accaduto sulla statale 17. L’impatto, come riportato in precedenza, è stato terribile: tutte le sue quattro zampe erano rotte. Completamente immobile sull’asfalto. Sul posto anche le guardie del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e i carabinieri forestali. Il cadavere dell’animale è stato portato all’Istituto Zooprofilattico di Isernia per l’autopsia.

Inutile ribadire che Juan Carrito era considerato una vera e propria star del posto. Una icona per la promozione della regione (a suo malgrado). Si spostava tra Bisegna, Roccaraso e Pescasseroli. Un orso di 150 chili che adorava giocare con altri animali. Sui social, infatti, spuntano filmati di lui che si divertiva con i cani della zona. Ora in molti lo ricordano proprio sui social. Un simbolo soprattutto per i bambini che non avevano affatto paura della sua presenza. Anzi, lo consideravano un vero e proprio amico.