Musk annuncia novità su Twitter: la notizia non farà piacere agli utenti

La notizia in arrivo da Elon Musk non farà dicerto piacere agli appassionati del popolare social: ecco quando arriverà la svolta.  

Una trattativa lunga condotta a suon di milioni, che per gli utenti sembrava poter rafforzare il popolare social, rendendo l’offerta ancora più coinvolgente.

elon Musk twitter
Elon Musk annuncia novità su Twitter (Ansafoto) notizie.com

Nelle mani di Elon Musk però Twitter è stato al centro delle polemiche. Fra tagli al personale, annunci su cambiamenti radicali e una cascata di reazioni non proprio positive, Musk non ha abbandonato l’idea di modificare Twitter, e l’ultimo annuncio di certo non farà piacere a chi da anni usa il popolare social. La prima idea di mettere a pagamento la “spunta blu” si era trasformata in un piccolo esodo, con una serie di appassionati che hanno mandato in tendenza “Mastodon”, prima alternativa al social di Musk.

Ora arrivano altre due indicazioni. Una è relativa alle pubblicità, e potrebbe di certo rappresentare un cambiamento di quelli importanti, l’altra invece potrebbe trasformarsi in un’altra ondata di polemiche. Musk, in sostanza, potrebbe alzare i costi del popolare social, in una strategia che non sembra però trovare riscontri favorevoli da parte degli iscritti.

Twitter, altra rivoluzione in arrivo

Il magnate
Il magnate di Tesla e Twitter Elon Musk (Ansa)

Cambiano le strategia di Musk, deciso a rimodulare il modello di business del popolare social. In sostanza l’obiettivo è di eliminare le pubblicità dal popolare social, ma è evidente che questo passaggio, per certi versi in controtendenza rispetto agli altri, dovrà essere alimentato da altre forme di entrate. Ecco quindi che l’annuncio potrebbe in qualche modo cambiare tutto.

Musk ha sottolineato che presto offrirà “un abbonamento più costoso che consentirà agli utenti di non avere pubblicità”. In sostanza da tempo l’obiettivo è di cambiare strategie, e nel post agli utenti si legge che “gli annunci sono troppo frequenti e troppo grandi. Agiremo su questi due parametri nelle prossime settimane”. Resta da capire però quale sarà l’impatto di questa “offerta” sugli appassionati di Twitter, che hanno iniziato ad inondare il post di risposte. In molti spiegano di non essere affatto infastiditi dagli annunci. Altri sottolineano che rispetto ad altri social le pubblicità su Twitter sembrano più gestibili, mentre c’è chi alimenta i dubbi e chiarisce che potrebbe trattarsi solo di un modo per incassare più soldi. La gestione di Musk continua quindi ad essere al centro delle polemiche, e il nuovo annuncio si è trasformato in un’altra ondata di risposte e di inviti a valutare come stia cambiando il social.