Carlo Calenda, quanto guadagna

Carlo Calenda è al momento il leader di Azione, il partito che forma il terzo polo con Italia Viva di Matteo Renzi. Ma quanto guadagna?

Non ha certamente bisogno di presentazioni il Senatore Carlo Calenda, la sua carriera politica lo precede e negli anni ha permesso di farsi conoscere da moltissime persone: il suo primo incarico è stato quello del 2016 come Ministro dello Sviluppo Economico per il Governo Gentiloni.

Carlo Calenda
Carlo Calenda, foto fonte Ansa. Notizie.com

Eppure, il suo nome, anche dopo molti anni di militanza all’interno del Pd, ha cominciato a fare più rumore durante le elezioni politiche del 2022, quando dopo essersi fatto fuori dall’accordo con i dem, ha fondato un partito a parte, ovvero Azione che ha presentato nella lista insieme con Italia Viva di Matteo Renzi, ottenendo un risultato più che soddisfacente. Oggi i due formano il cosiddetto terzo polo.

La domanda che però a prescindere da tutto, sorge spontanea agli elettori, sempre curiosi di conoscere questi dietro le quinte riguarda proprio il suo stipendio: a quanto ammonta e quali sono i suo ulteriori guadagni? Scopriamolo.

A quanto ammonta lo stipendio di Carlo Calenda?

Carlo Calenda tra Luglio 2019 e Ottobre 2022 ha svolto il proprio mandato da europarlamentare e per questo ha percepito uno stipendio che va da 7.956,87 euro lordi al mese, con la cifra che al netto scende a 6.200,72 euro. A questo poi si devono aggiungere anche le indennità e le altre spese e quindi il guadagno totale è quello che va tra 16.000 e i 19.000 euro al mese, con l’importo che può variare a seconda della frequenza con cui si è partecipato alle sedute.

Carlo Calenda, foto fonte Ansa Notizie.com

Detto questo, al momento come Senatore percepisce un’indennità lorda mensile di 11.555 euro che al netto è di  5.304,89 euro, più una diaria di 3.500 euro cui si aggiungono un rimborso per le spese di mandato pari a 4.180 euro e 1.650 euro al mese come rimborsi forfettari tra telefoni e trasporti.

Giovanni il mio ultimo stipendio prima di entrare in politica era 600.000 euro annui non incluso il bonus. Al momento il mio unico reddito è il libro. Non ho fatto un grande affare dal punto di vista economico entrando in politica. Ma è un lavoro immensamente più appassionante” sono queste le parole che il politico aveva scritto su Twitter in risposta ad un utente, per poi aggiungere: “Attualmente i guadagni ammontano a 80.000 euro in fondi più 40.000 euro in un piccolo private equity. Nessuna casa di proprietà, Freemont vecchia di 6 anni e motorino di 15. Bei tempi quando facevo il manager e guadagnavo sei volte di più”.

Quindi per essere ancora più chiari, secondo quanto riporta Agi.it, nella Dichiarazione dei redditi del 2015, Calenda aveva inserito un reddito complessivo di 98.428 euro. In quella del 2017, secondo quanto riporta il Sole24Ore, aveva presentato un totale di 166.264 euro, mentre nella dichiarazione del 2018 il reddito complessivo è sceso a 102.786 euro.

Nella dichiarazione del 2022 e quindi l’ultima presentata fino a questo momento, il Senatore ha un reddito complessivo pari a 65.291 euro.