La musica rock piange David Crosby, icona anni ’60 e ’70

Lutto nel mondo della musica, in particolare quella rock, con la scomparsa di David Crosby. Considerato una delle vere e proprie icone degli anni ’60 e ’70

David Crosby, addio alla leggenda del rock
David Crosby (Ansa Foto) Notizie.com

Un pezzo della musica rock che se ne va. Per sempre. Perché David Crosby, per tanti, è stato considerato tale. Ci ha lasciato ad 81 anni. Una notizia che arriva come un fulmine a ciel sereno. A dare la triste notizie è stata l’emittente televisiva ‘BBC‘. Non è stato solamente un chitarrista, ma soprattutto il padre fondatore di una delle band più importanti degli anni ’60 e ’70 come i ‘The Byrds e Crosby‘ e ‘Stills and Nash‘. Nel corso della sua carriera musicale si è tolto la soddisfazione di entrare nella ‘Rock and Roll Hall of Fame‘ per ben due volte. La moglie ha dichiarato al sito ‘Variety‘ che il suo David è morto circondato dall’affetto e dall’amore della sua famiglia. La stessa che non lo ha mai lasciato da solo. Specialmente in questo periodo.

La musica rock perde un pezzo importante, su questo non ci sono dubbi. L’unica notizia “positiva” in tutto questo è che i suoi brani continueranno a vivere in eterno. La speranza della moglie è proprio questa: ovvero che la sua eredità musicale possa continuare a vivere attraverso il mito della sua leggenda. Il suo cuore ha smesso di battere a Seattle. Purtroppo era malato da tempo, fino a quando il suo corpo non ce l’ha fatta a reggere questo brutto male che lo aveva colpito. Era nato a Los Angeles il 14 agosto del 1941. Figlio di Floyd, stimato direttore della fotografia americana.

Addio a David Crosby, leggenda della musica rock

David Crosby, addio alla leggenda del rock
David Crosby (Ansa Foto) Notizie.com

Iniziò a frequentare la scuola drammatica, fino a quando non la decise di lasciare per inseguire il suo sogno: quello di diventare un musicista. Così fece visto che iniziò ad intraprendere questa carriera, iniziando nell’ambiente del ‘Greenwich Village‘ a New York. Con il nome di ‘The Jet Set’ iniziò ad esibirsi in alcuni club come Roger McGuinn e Gene Clark. Successivamente il nome cambiò in ‘The Byrds‘. A questi si aggiunsero il bassista Chris Hillman e il batterista Michael Clarke. Ottennero una demo di Mr. Tambourine Man di Bob Dylan e ne incisero una versione. La stessa che ottenne un grande successo negli USA.

Dopo che Gene Clark lasciò la band, fu proprio Crosby il compositore delle canzoni. Anche se, con il passare dei mesi, ci furono attriti con gli altri membri della sua band. Fino a quando non decise di lasciare il gruppo. Nel 1967 iniziò la collaborazione con Stephen Stills. Insieme a loro si unì Graham Nash. Il loro primo album uscì nel 1969 “Stills & Nash”. Un grandissimo successo. Nel corso della sua carriera incise canzoni famose come: Guinnevere, Almost Cut My Hair, Long Time Gone, Delta e Wooden Ships. Nel 1971 David Crosby pubblicò il suo primo album solista, If I Could Only Remember My Name, con la partecipazione di Graham Nash.