Momenti di panico per passeggeri, autista del pullman diventa eroe

Sono stati dei momenti di grande panico per i passeggeri che, in quel momento, si trovavano nel posto sbagliato ed al momento sbagliato. Solamente grazie alla geniale idea da parte dell’autista del pullman che ha salvato loro la vita

Entra armato nel pullman
Polizia (Ansa Foto) Notizie.com

E’ bastata una semplice frase per far capire, all’altra parte di chi era al telefono, che la situazione non era affatto delle migliori. “Zia sono qui, l’autobus ha dei problemi“. Ovviamente non era vero nulla del genere visto che, in quel momento, era in atto un momento a dir poco drammatico. In realtà, la frase riportata in precedenza, era una frase in codice. Ci troviamo a Venezia dove un uomo, armato di coltello, ha minacciato tutti i passeggeri presenti. Cantando, ad alta volte, una specie di mantra. Il tutto dinanzi a uomini e donne terrorizzati che potesse succedere qualcosa di grave. Fortunatamente non è accaduto nulla del genere solamente al pronto intervento (e ci aggiungiamo alla geniale idea) da parte dell’autista.

Si tratta do Giuseppe Mazzone, 35 anni, ed originario di Trani. Per cinque anni ha lavorato a Milano per l’Atac, prima del trasferimento proprio a Venezia. Proprio lì ha seguito un corso che l’azienda pubblica permetta ai dipendenti di intervenire in caso di emergenza. Quelle lezioni sono state attuate proprio negli ultimi giorni e, possiamo confermare, sono servite alla grande. Tanto è vero che la polizia, nel giro di pochi minuti, si è presentata sul posto. Immediatamente ha bloccato l’uomo e salvando la vita a tutti coloro che erano presenti. In merito a questo gesto eroico non si sono fatti assolutamente attendere gli attestati di stima da parte del sindaco della città, Luigi Brugnaro e dal presidente della regione, Luca Zaia.

Venezia, uomo armato minaccia i passeggeri: autista pullman salva loro la vita

Entra armato nel pullman
Polizia (Ansa Foto) Notizie.com

Giuseppe era al volante della circolare 31h. Nel pullman erano presenti molte persone. Fino a quando non ha notato che qualcosa non stesse andando per il verso giusto. Fino a quando non ha notato una persona armata e con un coltello in mano. Capendo che la situazione non era delle migliori ha aperto subito le porte invitando i passeggeri. Anche se non tutti lo hanno fatto visto che l’aggressore li aveva minacciati.

Dopo essere ripartito ha preso il suo auricolare ed ha lanciato l’allarme. Con quella frase che ha salvato ai passeggeri e a se stesso la vita. Una volta arrivato nei pressi della fermata il conducente ha finto che il mezzo avesse dei problemi. Un guasto tecnico: nulla di tutto questo. Nel giro di pochi minuti le forze dell’ordine si sono presentati sul posto ed hanno arrestato l’uomo armato. Tutto merito delle lezioni che ha seguito nel corso degli ultimi mesi e che gli sono servite molto.