Raducioiu shock sul doping: “Flebo e liquido rosa, ecco la verità”

Arrivano altre dichiarazioni spiazzanti per quanto riguarda il doping: questa volta arrivano da un ex calciatore di Serie A, Florin Raducioiu. Le sue parole hanno provocato un vero e proprio terremoto nel mondo del calcio e non solo 

Dichiarazioni spiazzanti dell'ex attaccante
Florin Raducioiu (screenshot video YouTube) Notizie.com

Dopo quelle di Dino Baggio, sono arrivate altre dichiarazioni da parte di un ex calciatore. Probabilmente in molti lo avranno riconosciuto dalla foto. Qualche chilo in più, qualche capello in meno, ma è impossibile non ricordarsi di Florin Raducioiu. Il rumeno è una vecchia conoscenza della nostra Serie A. Tanto è vero che ha vestito maglie importanti come quella del Bari, Verona, Brescia ed anche del Milan. Anche lui, però, si è voluto soffermare su un argomento che sta provocando un vero e proprio terremoto nel mondo del calcio. Ovvero quello relativo al doping. Come riportato in precedenza, era stato l’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale a lanciare un vero e proprio allarme sulle sostanze assunte dai calciatori negli anni ’90.

Quello che si chiede l’uomo inquadrato in foto è il perché di tutte queste morti premature nel mondo del calcio. Parole che sono state rilasciare durante il programma sportivo ‘Sport Report‘ su ‘Orange Sport‘. Una vicenda che l’ex calciatore (ora allenatore) vuole continuare a seguire e ad indagare. Tanto da parlare anche con il medico nel periodo in cui militava a Brescia. Vuole sapere che tipo di medicinali ha assunto durante il suo periodo da calciatore. Anche perché, ancora oggi, ha dei dubbi in merito. Queste sono alcune delle sue dichiarazioni: “Non sapevamo cosa stavamo prendendo. In quel momento ci avevano detto che si trattava di vitamine e glucosio“.

Raducioiu sul doping: “Ci facevano delle flebo con del liquido rosa

Dichiarazioni spiazzanti dell'ex attaccante
Florin Raducioiu (screenshot video YouTube) Notizie.com

A quanto pare, il giorno prima di un incontro, gli facevano delle flebo con del liquido rosa all’interno. Il tutto si verificava in albergo. Poi, nel suo periodo in rossonero, ha aggiunto che prendeva delle pillole: “L’ho detto prima e dopo la morte di Gianluca Vialli, c’era anche Gheorghe Popescu“.

Negli ultimi giorni anche ex calciatori come Alberto Di Chiara e Alessandro Melli avevano espresso i loro dubbi in merito. Il rumeno è ancora molto colpito dalla morte di due calciatori che hanno scritto la storia di questo sport come Sinisa Mihajlovic ed, ultimo, proprio Gianluca Vialli. Dichiarazioni che saranno destinate a creare delle nuove polemiche nel mondo del calcio.