Ennesima sparatoria nel Paese, ucciso anche un piccolo di 6 mesi

Ennesima sparatoria che si verifica nel Paese: una intera famiglia è stata sterminata. Ad avere la peggio anche un piccolo di sei mesi che ha perso la vita. Sul posto è arrivata la polizia che ha avviato le prime indagini del caso 

Strage in California
Ennesima strage negli Stati Uniti D’America (Ansa Foto)

Purtroppo non si tratta affatto del primo episodio che accade nel Paese, ma ogni volta che si dà una notizia del genere si rimane sempre sotto shock. Ci troviamo negli Stati Uniti D’America, precisamente in California, dove una intera famiglia è stata sterminata. Ennesima sparatoria è terminata nella peggiore maniera possibile. Purtroppo non si tratta neanche della prima di questo nuovo anno. La notizia più drammatica è che tra le vittime figura anche un bambino di solamente sei mesi che è stato ucciso. Secondo quanto riportano i media locali pare che almeno sei persone hanno perso la vita.

Tra queste anche la madre del piccolo, di soli 17 anni. Una sparatoria che è avvenuta intorno alle ore 3 (locali). Resta ancora da capire chi abbia potuto fare fuoco. A lanciare l’allarme la gente del posto che, sentendo numerosi colpi di arma da fuoco, ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine che si sono presentate sul posto. La polizia, una volta giunta a destinazione, ha visto l’orribile scena. Nel frattempo sono state avviate subito le indagini del caso e, di conseguenza, anche le ricerche su chi abbia fatto fuoco.

USA, ennesima sparatoria: tra vittime anche piccolo di 6 mesi

Strage in California
Ennesima strage negli Stati Uniti D’America (Ansa Foto)

La polizia ha annunciato che sta dando alla caccia a due persone che avrebbero fatto fuoco. Non è da escludere che le stesse siano state coinvolte in uno scontro tra gang rivali. Il tutto è accaduto precisamente a Goshen. Una volta giunti nell’abitazione hanno visto due persone morte all’interno della casa (ovvero la madre ed il piccolo), mentre un’altra sulla soglia.

e altre tre persone, invece, sono state trovate all’interno della residenza. Purtroppo, come riportato in precedenza, non si tratta affatto della prima volta che accade un episodio del genere nel Paese. I cittadini continuano a lamentarsi per via del troppo facile utilizzo delle armi che possono provocare tragedie come queste. Sul posto anche il personale sanitario che non ha potuto fare altro che constatare il decesso delle sei persone.