Lazio, Lotito e la questione Sarri-Tare: “Siamo una grande famiglia”

Tramite un comunicato ufficiale il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha voluto porre fine alla questione nata dopo le dichiarazioni di Sarri e di Tare prima e dopo la gara contro il Sassuolo

La Lazio ieri è tornata alla vittoria da Reggio Emilia contro il Sassuolo dopo 3 partite, a cavallo della sosta per il mondiale, dove aveva ottenuto soltanto un punto. A tenere banco però, nel pre e nel post gara, sono state le due visioni differenti sulla realtà attuale della Lazio del direttore sportivo Igli Tare e dell’allenatore Maurizio Sarri.

Il presidente della Lazio Claudio Lotito – Notizie.com – Ansa foto

Il tecnico Sarri in conferenza stampa prima della partita aveva parlato di “obiettivo miracoloso” quello di riuscire a centrare la Champions League a fine stagione, mentre il ds Tare, prima dell’inizio del match, aveva sottolineato comeLa Champions non sarebbe miracolosa”. Una notevole differenza di vedute sulla quale oggi ha voluto mettere in chiaro la situazione direttamente il presidente della Lazio, smentendo queste presunte o reali divergenze. 

Le parole di Lotito sono molto chiare

Lotito vuole fare chiarezza e con questo comunicato ribadisce ancora una volta quali siano i valori primari della società: “La Lazio è una società per azioni quotata in borsa e una realtà importante del mondo del calcio, con una grande storia, ma oggi è prima di tutto una grande famiglia. E come in tutte le famiglie si possono avere visioni diverse, sulle quali è anche opportuno confrontarsi, all’interno del Club, per arrivare alle migliori soluzioni. Sicuramente, nelle opinioni espresse pubblicamente in questi giorni c’è un intento costruttivo e di crescita”.

Il ds Tare. il presidente Lotito e l’allenatore Sarri – Notizie.com

Ecco il comunicato ufficiale

“Come è noto, raramente intervengo direttamente sulle dinamiche societarie, riponendo piena fiducia in chi le gestisce: nella guida tecnica come nella direzione sportiva. A inizio campionato, abbiamo individuato insieme gli obiettivi sportivi di questa stagione: ambiziosi e insieme realistici, con la finalità di migliorare sempre, dando seguito a un progetto tecnico che deve necessariamente tendere a evolversi nei piazzamenti e nelle prospettive. Per questo la rosa è stata rinforzata, con acquisti di livello che stanno già dando un forte contributo alla qualità del gioco e alla classifica.

Altrettanto è stato fatto con la struttura societaria, integrata con nuove figure. Oggi la Lazio è in piena corsa sugli obiettivi stagionali, ha dimostrato di poter competere con tutte le dirette concorrenti ai ruoli di vertice, sta rispondendo dentro e fuori dal campo a chi la vorrebbe relegata ad altri palcoscenici. Sarà a fine campionato che tireremo le somme del lavoro svolto, dopo aver combattuto partita per partita, fino all’ultima, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e per il miglior risultato possibile. Le tensioni vanno messe da parte, per evitare che vengano ingigantite da chi vuole destabilizzare l’ambiente.

Squadra, staff e dirigenza: tutti insieme per il bene della Lazio. Come si fa, appunto, in una vera famiglia”.