Gaffe “Negro”, l’incontro tra il telecronista e Freddi Greco [FOTO]

Si è risolta con un’immagine postata sul profilo Facebook della L.R. Vicenza la questione legata all’incredibile errore in telecronaca durante la partita di Serie C tra il Trento e la squadra biancorossa, con protagonista inconsapevole il calciatore che stava battendo il calcio di punizione

Si tratta di un episodio che ha fatto immediatamente il giro del web, diventando virale in pochi secondi. Una gaffe incredibile, un lapsus che ha fatto finire sulla gogna mediatica dei social network il telecronista di Eleven Sports, Stefano Carta.

Negro
Si è risolta con un’immagine postata sul profilo Facebook della L.R. Vicenza la questione legata all’incredibile errore in telecronaca (YouTube) – Notizie.com

Un collaboratore della piattaforma, il cui contratto è stato sospeso con effetto immediato dopo quanto accaduto giovedì sera, durante la partita di Serie C tra  Trento e L.R. Vicenza: in quell’occasione infatti Carta aveva erroneamente ribattezzato “Negro” il centrocampista di colore della squadra biancorossa Freddi Greco.

Gaffe “negro” in telecronaca: i due si incontrano

Subito dopo l’emittente aveva chiesto scusa per l’accaduto: “Si è trattato di un imperdonabile lapsus del giornalista, che è stato subito corretto“, aveva comunicato prontamente. A seguire, però, nonostante i numerosi commenti sui social in cui il telecronista era stato additato come razzista, per una volta la questione si è risolta con buon senso da parte di tutti.

Telecronista
L’episodio è avvenuto durante la partita di Serie C tra il Trento e la squadra biancorossa, con protagonista inconsapevole il calciatore che stava battendo il calcio di punizione (YouTube) – Notizie.com

E ci ha pensato direttamente Freddi Greco a mettere un punto, incontrandosi con Stefano Carta e chiarendo l’accaduto. Il tutto è stato documentato dal Vicenza, che ha pubblicato su Facebook un post con l’immagine dell’incontro e le parole del ragazzo: “Oggi ho conosciuto Stefano Carta e ci siamo abbracciati. Può capitare a tutti di sbagliare: succede a me in campo, può succedere fuori dal campo, confondendo un nome. Visto il risultato finale della gara, speriamo di vederti commentare presto un’altra nostra partita“.