Mondiali, la vittoria non basta: l’Uruguay saluta il Qatar

Risultato clamoroso nel Gruppo H, con la formazione sudamericana che batte il Ghana per 2-0 ma è comunque fuori dalla Coppa del Mondo.

Dramma Uruguay in Qatar. La Celeste torna a casa contro ogni pronostico. Dopo essersi complicata la vita nelle prime due partite del girone, la formazione di Diego Alonso supera il Ghana grazie alla doppietta di De Arrascaeta. Due gol che lasciano l’amaro in bocca, due gol che non servono alla squadra sudamericana per andare avanti. È il peggior risultato degli ultimi 20 anni: eccezion fatta per l’edizione del 2006 (non si qualificarono per il torneo in Germania), l’Uruguay si era sempre qualificata per la fase finale del torneo.

Luis Suarez
Uruguay’s Luis Suarez argues with referee Daniel Siebert during the World Cup group H soccer match between Ghana and Uruguay, at the Al Janoub Stadium in Al Wakrah, Qatar, Friday, Dec. 2, 2022. (AP Photo/Aijaz Rahi)

La doppietta di De Arrascaeta non basta: l’Uruguay torna a casa

Doveva essere la partita per chi sarebbe arrivato secondo nel girone. Soprattutto dopo il gol del vantaggio del Portogallo a inizio match contro la Corea del Sud. Al minuto 21 però cambia tutto. Calcio di rigore per il Ghana, Rochet para la conclusione di Ayew che avrebbe portato gli africani a sei punti. Oltre il danno la beffa. Cinque minuti ed ecco il gol del vantaggio di De Arrascaeta. Altra manciata di secondi prima del raddoppio del fantasista del Flamengo.

L’Uruguay senta di aver portato a casa partita e qualificazione. Ma è proprio quando tutto sembra deciso, che dall’altro campo arriva la clamorosa rimonta della Corea del Sud. Stessa differenza reti, ma meno gol segnati. La Celeste reclama per un paio di rigori (uno rivisto al Var e non concesso). Cavani ha una grande occasione nel finale, ma dopo nove minuti ecco il triplice fischio. Sudamericani a casa, esulta la Corea.