Terremoto United, club in vendita: ex di lusso pronto ad acquistarlo

Terremoto in casa Manchester United, una settimana molto movimentata: il club adesso è in vendita. L’ex di lusso è pronto ad acquistare la società

Una settimana molto particolare e decisamente movimentata quella che stanno vivendo i tifosi del Manchester United e la società stessa. Prima la rescissione consensuale con Cristiano Ronaldo (il portoghese è uno degli svincolati di lusso in questo momento) poi la nota da parte della famiglia Glazer che ha deciso di vedere il club. Una notizia che ha scosso (e non poco) l’ambiente inglese e tutta la Premier League. I ‘Red Devils‘ sono in vendita e la dirigenza aspetta, con ansia, che qualcuno si faccia avanti per rilevare il club.

Manchester United in vendita, l'ex pronto a rilevare il club
Manchester United (Foto LaPresse)

In Borsa il titolo schizza. Ci avviciniamo ad una cifra verso i 7 miliardi di euro. Nel frattempo iniziano a circolare le prime notizie sui possibili acquirenti. Tanto è vero che il quotidiano ‘Financial Times‘ ha reso noto anche il nome di uno che ha scritto pagine importanti nel club inglese. Adesso è pronto a ritornare, ma con un altro ruolo importante. Una notizia che, nel giro di poco tempo, ha fatto immediatamente il giro del Paese e di tutto il mondo. Scatenando la felicità da parte dei supporters.

Manchester United, Beckham pronto ad acquistare club

Beckham pronto ad acquistare il suo ex club
David Beckham (Foto LaPresse)

Spunta il nome di David Beckham tra i possibili acquirenti del Manchester United. Lo ‘Spice Boy’ non ha bisogno di alcuna presentazione. Cresciuti nelle giovanili del club inglese dal 1991 fino al 1995, fa il suo esordio in prima squadra a 18 anni. Poi il breve prestito al Preston, prima di fare ritorno ai ‘Red Devils‘ dove diventa una icona del club. Real Madrid, Los Angeles Galaxy, Milan e Paris Saint Germain gli altri club in cui ha militato.

Ricordiamo che il dirigente sportivo è uno degli investitori proprietario dell’Inter Miami, partecipante ala Major League Soccer. Ovviamente il 47enne spera nell’aiuto di qualche fondo americano o medio orientale per investire una somma importante. Da solo non ce la farebbe. Tra gli altri nomi spuntano anche quelli di: Sir Jim Ratcliffe, Josh Harris e David Blitzer.