Dani Alves attacca Juve e Allegri: “Non ero adatto, loro solo difesa…”

Il difensore è in Qatar, Tite l’ha convocato per il Mondiale e sogna il trionfo a 39 anni. Ma alla Gazzetta spiega il suo periodo alla Juve

Un amore che doveva essere entusiasmante e che invece non è mai esplodo del tutto. È quello tra Dani Alves e la Juventus. Il terzino (ma forse è riduttivo definirlo così)  brasiliano era arrivato a Torino nell’estate 2016, dopo l’esperienza trionfale al Barcellona. Solo una stagione in bianconero, seppur coronata dalle vittorie di Scudetto e Coppa Italia e proprio in quest’ultima risulta decisivo con un gol in finale contro la Lazio. Ma anche una finale di Champions League persa contro “l’odiato” Real Madrid. Eppure la scintilla tra Dani Alves e la Juve non è mai scoccata o forse sarebbe meglio dire quella tra Dani Alves e Max Allegri.

Dani Alves
Dani Alves (Getty Images)

Dani Alves contro Allegri: “Juve troppo difensiva”

Il brasiliano l’ha ribadito in una intervista alla Gazzetta dello Sport: “Se tu metti un giocatore estremamente difensivo nel Barcellona non ha senso, e allo stesso modo un laterale offensivo in un team che predilige la difesa non è nel posto giusto. Un esempio: io nella Juve. Quella Juve era una squadra che strutturalmente era fatta per difendere. Io spingevo ma la cosa finiva per entrare in conflitto con l’idea della squadra, e per questo non giocavo quanto mi sarebbe piaciuto. Bisogna scegliere il giocatore adeguato alle esigenze della squadra”.

Allegri
Allegri è consapevole che la sua Juventus non può sbagliare © Ansa

Troppo accorta quella Juve, troppo concentrata sulla fase difensiva, poca libertà di esprimersi. Questi motivi, secondo Dani Alves, di una stagione non ai livelli ammirati al Camp Nou. Il Dani Alves di Barcellona era straripante, quello visto a Torino no: “Per questo sono rimasto poco. Hanno preso un giocatore con un potenziale offensivo bestiale, ma non gli serviva un tipo così. Non avevo mai calciato lungo in vita mia, non potevo certo cominciare a 33 anni. Hanno fatto la scelta sbagliata”. A 39 anni è in Qatar, Tite l’ha convocato per il Mondiale e Dani Alves non ha intenzione di fare solo la comparsa.