Paura nelle Marche: prosegue lo sciame sismico, due forti scosse di terremoto

Ancora due forti scosse nelle Marche: lo sciame sismico va avanti, i Vigili del Fuoco forniscono un bilancio dei danni dal 9 novembre.

Prosegue lo sciame sismico nel Mare Adriatico, dopo le prime forti scosse che il 9 novembre hanno creato panico nelle Marche.

Terremoto nelle Marche
Nuova scossa di terremoto nelle Marche (Ansa Foto)

La terra trema ancora, e nella notte molti abitanti sono stati svegliati da due nuove scosse immediatamente segnalate anche sul web. Secondo i dati forniti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), un primo terremoto di magnitudo 3.6 è stato registrato alle ore 2.59 a circa 10 chilometri di profondità ed epicentro 22 km a nordest di Fano. Poi un nuovo terremoto, e la paura corre sul web.

Ancora scosse nelle Marche, ecco il bilancio dei Vigili del Fuoco

Calcinacci nella stazione ferroviaria
Calcinacci nella stazione ferroviaria, i vigili Del fuoco hanno fornito un bilancio dopo i sopralluoghi effettuati dal 9 novembre (Ansafoto)

Una prima scossa, la paura, poi un’altra pochi minuti dopo, di magnitudo 2.3. Gli abitanti della provincia di Pesaro-Urbino sono stati nuovamente svegliati in piena notte dal terremoto e le segnalazioni sono arrivate sul web. La terra continua a tremare quindi, ma fortunatamente non ci sono segnalazioni su danni ad abitazioni o strutture e soprattutto di allarme particolare per disagi ai cittadini.

I post però continuano a moltiplicarsi sul web e testimoniano il timore alto da parte degli abitanti delle Marche. Secondo quanto riferito dai Vigili del Fuoco, sarebbero al momento più di 2mila le verifiche portate avanti dal 9 novembre. Sarebbe emerso che 130 persone sono state evacuate dalle proprie abitazioni per evitare problemi agli edifici che hanno subito maggiori danni.