La migliore posizione per l’orgasmo di una donna: lo dice la scienza

Una ricerca condotta da una coppia di giovani scienziati ha consentito di stabilire quali siano le posizioni ideali (ma anche quelle meno indicate) al fine di arrivare al climax. I due hanno provato tutte le varie possibilità per raggiungere un risultato provato e certificato dai dati

Si sono chiusi in laboratorio, o meglio in camera, e hanno messo il loro corpo al servizio dell’umanità. Due veri eroi, questa coppia di ricercatori della clinica ginecologica privata New H Medical di New York, che hanno deciso di mettersi a disposizione della scienza per capire quale sia la miglior posizione possibile per far raggiungere il climax alla donna.

Orgasmo donna
Una ricerca scientifica condotta negli Stati Uniti, precisamente a New York, ha definito la miglior posizione per una donna per raggiungere l’orgasmo (Ansa) – Notizie.com

I due, entrambi di 32 anni, hanno testato tutte le varie opzioni per 10 minuti, valutando il flusso sanguigno al clitoride durante i diversi atti sessuali. Con uno scanner a ultrasuoni, poi, sono state analizzate le risposte raccolte nel corso dei differenti tentativi, che hanno previsto tra l’altro anche i grandi classici del “missionario”, il “faccia a faccia” e l’entrata posteriore.

I risultati raccolti dagli scienziati

Questo ha permesso agli scienziati di raccogliere una lunga serie di dati, dai quali si può evincere che la “posizione in ginocchio/dietro produce la minor quantità di contatto diretto con il clitoride e ha comportato un aumento trascurabile del flusso sanguigno rispetto alle posizioni faccia a faccia“.

Donna nudista
Una donna riceve un massaggio in una spiaggia nudista (Ansa) – Notizie.com

Sulla base di queste considerazioni, dunque, è stato stabilito che la miglior posizione per garantire alla donna di arrivare all’orgasmo è quella del missionario, meglio ancora se posizionando un piccolo cuscino sotto il bacino. Questo infatti aiuta a stimolare il flusso di soffio per il clitoride, come spiegato ancora dagli studiosi: “I cuscini commercializzati per questo scopo, spesso indicati come cuscini di posizionamento, sono di solito solidi e a forma di cuneo, fornendo un’angolazione pelvica più precisa e coerente rispetto ai cuscini da letto convenzionali“.