Altro che amichevole, Pellegrini perde la testa: mani addosso all’arbitro [VIDEO]

Il tecnico è stato espulso dopo le proteste veementi per la direzione del match. Interventi duri, contrasti aggressivi e rissa nel finale.

Tutto è stato, tranne che un’amichevole. Voleva tenere allenate le gambe, il Betis. Le ha invece rischiate per gli interventi duri da parte dei calciatori del Colo Colo. Altro che ritmi bassi. E dire che il match era stato organizzato per tenere in forma le due squadre durante la lunga sosta per il Mondiale in Qatar.

Manuel Pellegrini
La partita tra Colo Colo e Betis ha avuto poco dell’amichevole. Rissa e cartellini rossi estratti a ripetizione dall’arbitro (Twitter)

La partita ha avuto un epilogo inaspettato e indesiderato. Non lo aveva minimamente previsto Manuel Pellegrini, tecnico degli spagnoli, tornato in patria per la gara in questione. I tifosi cileni lo hanno applaudito lo stesso, nonostante il confronto sia terminato in anticipo per l’allenatore, espulso dall’arbitro dopo quasi un corpo a corpo. La tensione è esplosa a 10 minuti dalla fine con il Colo Colo avanti di un gol. Colpa di un contrasto vigoroso a centrocampo tra Miranda e Bolados: spintoni tra i due, poi si è passati ai fatti che hanno scaturito il parapiglia in campo.

Pellegrini, rosso anche all’allenatore furioso

Manuel Pellegrini
Manuel Pellegrini ha perso la testa durante l’amichevole giocata in Cile tra il Colo Colo e il suo Betis (Twitter)

Un principio di rissa. L’arbitro per far rientrare la situazione ha espulso i due giocatori responsabili. Pellegrini a quel punto ha perso la pazienza ed è entrato sul terreno di gioco per lamentarsi delle decisioni troppo morbide da parte dell’arbitro. Incontenibile, l’allenatore cileno: mani addosso al direttore di gara per invitarlo a girarsi e far valere le proprie ragioni. Si è beccato il rosso anche lui per il gesto ripetuto. Il riconoscimento dello stadio non è bastato a calmarlo. La sfida doveva essere un’amichevole ed è diventata l’opposto.